Come Creare Landing Page WordPress

La creazione di un Landing Page in WordPress implica tutta una serie di aspetti tra i quali capire il significato di due macro – categorie, i siti web che funzionano e quelli che non funzionano.

La prima racchiude quei siti che si pongono un obiettivo per poi raggiungerlo. La seconda categoria è dovuta a tre tipi di errori molto frequenti: non avere obiettivi, avere delle lacune tecniche (un design poco accattivante, un copywriting scadente o un palinsesto dei contenuti da rivoluzionare), oppure avere troppi obiettivi e, come succede in questi casi, troppa la carne al fuoco crea solo fumo. Come ovviare a questi problemi?

È molto semplice: Come consulente SEO ti posso dire che per raggiungere gli obiettivi del proprio sito è necessario usufruire dello strumento principale, la Landing Page.

Come suggerisce il nome stesso, una Landing Page è, in generale, una qualsiasi pagina dove l’utente “atterra” una volta che ha cliccato su un link. Il concetto è abbastanza semplice seppure più articolato se lo si inserisce nell’ambito del digital marketing. In questo caso, infatti, la Landing Page è un vero e proprio strumento di marketing in grado di generare risultati concreti (per esempio una vendita) dato che deve portare gli utenti a compiere un’azione ben precisa e misurabile.

Che ruolo ha una Landing Page

Quando si crea una Landing Page con WordPress, l’obiettivo è quello di aumentare tutte le azioni che un utente esegue su una determinata pagina web, una serie di operazioni che creano un valore per l’attività. Il termine utilizzato più spesso nell’ambito del digital marketing per fare riferimento a queste azioni è “conversioni”. Gli obiettivi più importanti che giustificano la creazione di una Landing Page sono l’aumento delle vendite e la lead generation (o generazione di contatti col fine di convertirli in potenziali clienti).

A seconda dell’obiettivo che ci si prefigge, si possono creare due tipi di Landing Page. La prima è una Click – through page, o pagina web che serve a condurre l’utente su un’altra pagina, in genere quella in cui si vende un prodotto. Se queste pagine sono create con criterio, possono rappresentare un mezzo di fondamentale importanza per aumentare il fatturato. Infatti, una buona Click – through page dovrebbe offrire una descrizione precisa ed approfondita del prodotto o dell’offerta che si desidera promuovere. In questo modo, il cliente avrà tutte le informazioni necessarie per stabilire se cliccare su link alla pagina di vendita o meno.

L’altro tipo di Landing Page è la Lead page il cui obiettivo è la raccolta di potenziali clienti (o lead). In altre parole, si cerca di raccogliere contatti (indirizzi e-mail) e invogliare gli utenti a iscriversi al servizio di newsletter, mettendo a disposizione risorse gratuite quali tutorial, webinar, ecc. Se le lead page vengono sfruttate ad arte, sarà possibile creare un database di contatti da utilizzare nel digital marketing.

Le caratteristiche di una Landing Page WordPress efficace

Una volta che si stabilisce l’obiettivo da perseguire con la creazione di una Landing Page in WordPress, è utile capire quali sono le caratteristiche che la rendono efficace.

a) Una Landing Page deve avere un unico obiettivo ben definito. Inoltre, quando si crea una Landing Page è fondamentale selezionare un target di potenziali clienti preciso col fine di offrire il servizio migliore.

b) Il contenuto della Landing Page dev’essere ben scritto ed informativo in modo tale che il potenziale cliente sia in grado di capire i benefici dei quali può usufruire sottoscrivendo la newsletter. I bisogni degli utenti target devono essere sempre in primo piano, insieme alle soluzioni da adottare in caso insorgano problemi.

c) È importante che ci sia coerenza tra il messaggio e l’azione desiderata. Infatti, i link e i form contenuti nella Landing Page devono avere lo stesso fine. In altre parole, l’utente deve poter fare solo le azioni stabilite dal creatore della pagina, senza altre distrazioni come, per esempio, i menù di navigazione.

d) Una buona Landing Page dev’essere semplice da navigare e con un buon design dato che la user experience è molto importante. Inoltre, è fondamentale ottimizzare la Landing Page per i dispositivi mobile ed ogni dettaglio estetico dev’essere curato visto e considerato che un aspetto gradevole e rifinito rende anche la navigazione più piacevole. Le immagini inserite nella Landing Page devono chiaramente essere inerenti al tipo di prodotto in vendita.

e) Il contenuto di una Landing Page efficace deve trasmettere fiducia dato che il rapporto venditore / cliente deve basarsi sulla credibilità. Anche le recensioni dei clienti dovrebbero essere veritiere e la formula “Soddisfatti o rimborsati” è un must. Da evitare anche l’invio di spam o la vendita degli indirizzi e-mail dei clienti a terzi una volta che questi effettuano l’iscrizione alla newsletter.

Migliori strumenti per WordPress per creare una Landing Page

Alcuni vantaggi dei page builder sono la velocità di realizzazione della pagina, non si richiede la conoscenza di codici particolari anche nella realizzazione di pagine complesse, sono plugin molto responsive, il tema del sito è indipendente rispetto alla pagine realizzate, ecc. Per quanto riguarda gli svantaggi, è praticamente impossibile migrare tra un page builder e l’altro mantenendo lo stesso layout (ragion per cui la scelta del page builder dev’essere ben ponderata), mantenere e modificare una pagina è abbastanza complesso, alcuni di questi strumenti sono molto pesanti risultando poco effettivi da un punto di vista pratico (il momento di caricamento di una pagina può diventare di una lentezza disarmante), ecc.

Divi: è un tema WordPress con un page builder visuale molto avanzato. A parte la bella grafica, Divi è un ottimo strumento dato che consente di personalizzare la grafica del sito, inserire i contenuti con un semplice click, soddisfa le esigenze più varie, consente di apportare modifiche (altezza, ampiezza e la posizione di diversi elementi) con un semplice trascinamento, ecc.

WPBakery Page Builder: è un editor di WordPress con un fattore di lock – in (rapporto di dipendenza che si può stabilire verso un determinato plugin) molto elevato. Tra le caratteristiche più importanti c’è la semplicità di utilizzo, consente la creazione di pagine con query personalizzate per mostrare post e contenuti con layout diversi. Inoltre, WPBakery Page Builder è un editor sia front – end che back – end: consente di operare in modalità visuale e all’internodell’interfaccia di amministrazione di WordPress.

Elementor: page builder interessante perché anche nella sua versione gratuita mette a disposizione tante funzionalità. I moduli che l’editor offre per inserire varie tipologie di contenuto all’interno di un layout sono ben 29. L’utente che volesse acquistare la versione Pro di Elementor, potrà usufruire di 14 moduli aggiuntivi, oltre una serie di template non disponibili nella versione gratuita. È considerato uno dei migliori page builder di WordPress.

Visual Composer: questo page builder non è altro che il vecchio nome di WPBakery Page Builder. Quindi, a parte il cambio di nome, le caratteristiche sono identiche.

La scelta tra un plugin per creare Landing Page WordPress o un servizio professionale dev’essere ben ponderata dato che gli aspetti ai quali si va incontro sono diversi. Per il creatore di un sito web che punta a risparmiare, l’opzione dei plugin è la più economica e pratica se si ha già una pagina internet creata con WordPress. Al contrario, servizi professionali come Unbounce, ClickFunnels o LeadPages implicano il pagamento di un canone mensile offrendo però un servizio più completo per la realizzazione di una Landing Page.

Inoltre, è possibile creare Landing Page pur senza il vincolo di avere un sito WordPress. LeadPages consente di creare delle Landing Page senza difficoltà ed integrabili (oltre ad WordPress) su Facebook e qualsiasi altra pagina HTML. È il servizio ideale per quell’utente che ha poco tempo a disposizione e passione da dedicare all’aspetto tecnico della pagina web.

Seppur ClickFunnels non sia un plugin di WordPress, offre in un’unica soluzione praticamente tutto quello che può servire ad un web marketer. Unbounce è un servizio molto conosciuto e presente sul mercato da ormai tanti anni.

Le Landing Page create da questo servizio possono avere il dominio modificato nonostante risiedano sui server di Unbounce. Si tratta di uno strumento rivolto soprattutto ad aziende medio grandi piuttosto che al singolo utente od il piccolo imprenditore. Inoltre, il servizio mette a disposizione un gran numero di integrazioni ed il suo piano base consente di attivare un massimo di 75 Landing Page.

Come creare landing page WordPress

La conversione di un visitatore richiede la cooperazione di molti elementi di design di una pagina. Ecco cosa devi includere nella tua pagina di destinazione per costringere i potenziali clienti ad agire:

Navigazione inesistente. Nella maggior parte dei casi, i link di navigazione sono utili per i visitatori del sito web che vogliono saperne di più sulla tua attività attraverso pagine diverse come “Informazioni” o “Servizi SEO“. Tuttavia, nella tua pagina di destinazione, non dovrebbero essere necessari. Ogni volta che offri ai visitatori un link verso un’altra sezione del tuo sito web, offri loro una via di fuga.

Titolo. Senza un titolo allettante, i tuoi visitatori non rimarranno abbastanza a lungo per vedere gli altri elementi sulla tua pagina di destinazione. Il titolo è la prima cosa che la gente vedrà e leggerà. È fondamentale che descriva chiaramente ciò che un visitatore otterrà dalla pagina (il suo obiettivo) e deve assere abbastanza forte da mostrare al visitatore che si trova nel posto giusto.

Immagine. Questo elemento deve essere la migliore fotografia o immagine grafica del tuo prodotto o servizio. La tua immagine dovrebbe dominare il contenuto, rendendo immediatamente chiaro di cosa tratta la pagina.

Una spiegazione. La tua pagina di destinazione deve rendere perfettamente chiaro ciò che stai offrendo. Se un potenziale cliente non capisce di cosa tratta il tuo prodotto o servizio, l’hai perso.

Call to Action. Per un visitatore, questo è presentato sotto forma di un invito all’azione (CTA), che può essere un pulsante autonomo o una parte di un modulo. Il tuo invito all’azione è fondamentale per le conversioni poiché è l’obiettivo della tua pagina landing.

Modulo per l’acquisizione di lead. I moduli di cattura dei lead sono il tuo modo di raccogliere le informazioni dei visitatori, ma funzionano solo se sono fatte correttamente.

Le Landing Page rivestono un ruolo di grande importanza nel digital marketing, un ruolo spesso trascurato da numerose aziende che si ritrovano ad affrontare spese ingenti per convertire i visitatori in potenziali clienti. Uno strumento come le Landing Page è un alleato prezioso per aumentare i profitti del proprio business, a costo praticamente pari a zero.

Loading...