Dipingere la facciata di casa in autonomia: tutto quello che occorre

155

Dipingere la facciata esterna della propria casa può rivelarsi molto costoso se ci si affida ad una ditta specializzata, ma chi è dotato di una buona manualità può tranquillamente fare tutto in autonomia. Non è poi così diverso dal tinteggiare le pareti interne infatti, e con i giusti strumenti è possibile ottenere ottimi risultati senza essere costretti a spendere cifre esorbitanti. Naturalmente, prima ancora di iniziare è importante avere tutto il necessario a portata di mano in modo da poter effettuare ogni operazione senza inutili perdite di tempo.

Oggi vediamo quali sono gli strumenti indispensabili per tinteggiare la facciata esterna di casa in autonomia: le opzioni sono diverse ed occorre valutarle caso per caso in modo da ottenere il massimo in termini di praticità e risultati.

La piattaforma aerea

Per poter raggiungere le parti più alte dell’edificio è necessario avere a disposizione una piattaforma aerea, che consente di lavorare in tutta sicurezza e nel massimo del comfort. Non conviene assolutamente utilizzare una scala, perché risulta decisamente più pericolosa e la sua stabilità non consente di muoversi liberamente. La tinteggiatura della facciata esterna di casa può essere fatta in autonomia, ma se non si hanno gli strumenti giusti per operare in sicurezza è meglio lasciar perdere. Fortunatamente, esistono dei servizi specifici di noleggio piattaforme aeree ed i costi non sono eccessivi, quindi conviene sempre scegliere questa opzione.

Pennello o rullo?

Per tinteggiare la facciata esterna di un edificio si può scegliere se utilizzare il pennello oppure il rullo, a propria discrezione. Ci sono persone che si trovano meglio con il primo e altre che invece preferiscono il secondo, quindi questo è un fattore del tutto soggettivo. Se scegliete di utilizzare un pennello, procuratevene un paio di differenti misure ma controllate che siano in vera setola. Trattengono infatti meglio il colore e sarà molto più facile ottenere risultati professionali.

Se al contrario preferite utilizzare il rullo, la scelta migliore è quello dotato di serbatoio perché risulta decisamente più pratico specialmente sulle grandi superfici. In tutti i casi, l’importante è acquistare strumenti di alta qualità perché consentono di ottenere dei risultati migliori e di perdere meno tempo.

Tipologie di vernice per esterni

Per quanto riguarda la vernice, in commercio se ne possono trovare ormai di moltissime tipologie e tante di queste sono adatte anche per esterni. La cosa migliore da fare è quella di rivolgersi ad un negozio specializzato e chiedere un consiglio personalizzato, perché le variabili che entrano in gioco da questo punto di vista sono davvero moltissime. In tutti i casi, però, ricordate di scegliere una vernice di alta qualità anche se il suo costo è maggiore. La pittura durerà infatti più a lungo e potrete evitare di tinteggiare nuovamente la facciata negli anni successivi. Se al contrario optate per una soluzione più economica rischiate di dover effettuare nuovamente il lavoro entro poco. Non ne vale proprio la pena, perché perdereste molto tempo e vi trovereste a spendere soldi inutilmente. Meglio optare per una vernice di alta qualità e non pensarci più per diversi anni.


Loading...