Come realizzare dei volantini efficaci: consigli pratici

644

I volantini sono tuttora gli strumenti più utilizzati nell’ambito della comunicazione tradizionale. Se quindi da un lato il web marketing ha preso sempre più piede, dobbiamo riconoscere che smettere di utilizzare i flyer come strumenti di promozione pubblicitaria potrebbe rivelarsi un grande errore. Ci sono state aziende che ci hanno provato e hanno investito solamente nel web marketing ma hanno presto cambiato rotta per un semplice motivo. Se infatti le promozioni online sono effettivamente molto efficaci, queste presentano un limite: non riescono a raggiungere tutti i nostri potenziali clienti. Gli anziani o coloro che non hanno un buon rapporto con la tecnologia, per esempio, rimarrebbero completamente esclusi dal target e di conseguenza non sarebbero minimamente interessati dalla pubblicità. Ecco perché i volantini continuano ad essere utilizzati da tutte le aziende, ma anche dai negozi, dai ristoranti e via dicendo. Rimangono ancora oggi degli strumenti efficaci ed importanti, che hanno un grande vantaggio: non richiedono un investimento in termini economici particolarmente elevato.

Volantini di successo: 3 consigli per non sbagliare

Poichè di volantini ne vengono stampati moltissimi, però, è importante sapere come realizzarli per distinguersi dalla massa e ottenere la visibilità desiderata. Un flyer deve avere determinate caratteristiche per riuscire a catturare l’attenzione, altrimenti rischiamo che venga cestinato ancora prima di essere letto! Ecco quindi alcuni semplici ma efficaci consigli per dei volantini di successo.

1. Realizzare una grafica accattivante

Innanzitutto, un volantino di successo deve avere una grafica che sia accattivante ed originale. Evitate quindi il classico formato e la tradizionale immagine: la parola d’ordine è distinguersi, quindi dovete sempre cercare di realizzare una grafica che sia innovativa e che catturi l’attenzione! Se non siete esperti, potete rivolgervi ad un professionista ma vi assicuro che con un po’ di forza di volontà potreste riuscire anche ad arrangiarvi!

2. Attenzione al file di stampa

La cosa migliore, ma probabilmente lo saprete già, è rivolgersi ad una tipografia online per la stampa perché i prezzi sono decisamente più convenienti e la qualità è la stessa se non addirittura superiore rispetto a quella offerta dalla copisteria della vostra città. Tuttavia, dovete prestare molta attenzione ai file che invierete in stampa, perché dovranno essere inseriti i margini giusti per evitare che l’immagine o il testo non risultino tagliati. Se non volete rischiare di commettere errori, vi consiglio un servizio di stampa flyer su una tipografia online come print24, che permette di realizzare la grafica direttamente all’interno del portale. In questo modo non dovrete preoccuparvi di nulla perché dimensioni, margini e via dicendo saranno già impostati e dovrete solamente inserire testi, logo, immagini, ecc.

3. Attenzione a tipologia e grammatura della carta

La tipologia e la grammatura della carta su cui stampare i flyer vengono spesso sottovalutate, eppure possono fare la differenza quindi vale la pena soffermarsi un po’ su questi aspetti. Se volete realizzare dei volantini di successo che catturino l’attenzione vi consiglio di prendere in considerazione le tipologie di carta speciali. Evitate inoltre di optare per grammature troppo leggere perché il flyer rischierebbe di strapparsi troppo facilmente!