Street Food Festival 2019: Legambiente scatena la polemica

158
Street-food-festival-parma

La quarta edizione del Parma Street Food Festival è ormai alle porte e l’attesa sta crescendo sempre di più: c’è chi non sta più nella pelle e non vede l’ora di gustare il cibo da strada nella meravigliosa location di quest’anno che sarà il Palazzo Ducale. Se però per molti la scelta di collocare il Parma Street Food Festival 2019 proprio in questa cornice è un’idea fantastica, lo stesso non si può dire dell’opinione di Legambiente che ha scatenato una vera e propria polemica contro Pizzarotti. Non è certo la prima volta che l’associazione ambientalista esprime il proprio dissenso nei confronti di questa amministrazione comunale: aveva addirittura parlato di crimine ambientale in seguito alla distruzione dell’Are di Parma.

I rapporti con Pizzarotti sono quindi tesi e questa non è una novità, ma la polemica di Legambiente stavolta riguarda una delle manifestazioni più attese del periodo da tutta la cittadinanza: il Parma Street Food Festival. Scegliere di collocare l’evento, con i suoi food truck al seguito, al Parco Ducale è per l’associazione ambientalista un vero e proprio sciempio. Legambiente però non si è certo limitata ad esprimere le proprie critiche, ha fatto molto di più, chiedendo esplicitamente di spostare la manifestazione in un altro luogo o di rendere note tutte le autorizzazioni ottenute.

Le richieste di Legambiente: Il Festival deve essere spostato

Legambiente ha espresso le proprie critiche alcuni giorni fa, più o meno una settimana prima dell’inizio del Parma Street Food Festival che ricordiamo si terrà dal 10 al 12 maggio a Palazzo Ducale. Il disseso nell’associazione nei confronti di tale manifestazione riguarda esclusivamente la location che è stata scelta dall’amministrazione comunale, che ancora per una volta secondo Legambiente ha dimostrato di portare avanti una vera e propria lotta contro il verde pubblico. Scegliere di ambientare una manifestazione come questa, che prevede decine di camioncini per la somministrazione di cibi e bevande da gustare “in strada” a Palazzo Ducale è un errore imperdonabile secondo l’associazione.

Pizzarotti dovrebbe preoccuparsi maggiormente della tutela del patrimonio naturalistico, culturale e storico della propria città, mentre sembra che l’unica cosa che gli importi sia generare profitto.

Legambiente non ha quindi risparmiato aspre critiche nei confronti del sindaco di Parma, sostenendo che lo Street Food Festival non possa essere fatto a Palazzo Ducale. L’associazione ha quindi chiesto a Pizzarotti di rendere note le autorizzazioni ottenute da parte della Soprintendenza ai beni Architettonici e del Paesaggio dell’Emilia Romagna. Ma soprattutto, quello che ha chiesto a gran voce Legambiente è che la manifestazione fosse spostata in un’altra sede, più adeguata ad una festa di questi tipo.

Il Parma Street Food Festival si farà comunque a Palazzo Ducale

Il Parma Street Food Festival si terrà comunque al Palazzo Ducale: a nulla sono servite le critiche sollevate da Legambiente, forse anche perchè sono arrivate un po’ troppo tardi per riuscire a gestire un cambiamento di programma e di location. Ad ogni modo, viste le osservazioni dell’associazione ambientalista, vale la pena sottolineare che tutti i cittadini dovrebbero avere il buonsenso di fare tesoro di questa location straordinaria, tutelandola nel migliore dei modi possibili.