Comprare azioni Netflix: cosa c’è da sapere

88

Non si può certamente negare che le vicissitudini portate in essere dalla pandemia abbiamo in un qualche modo favorito la crescita dei servizi di streaming come Amazon Prime e Netflix.

Al momento le azioni della società di Los Gatos sono a quota 513 dollari circa, contro i circa 300 del pre-pandemia.

Ovviamente l’azienda è diventata l’obiettivo di numerosi investitori, provenienti sia dai canali canonici che dal mondo del trading online.

In questo articolo cercheremo di capire se la crescita della società di streaming è solida o fortemente influenzata dalle misure restrittive che molti paesi hanno assunto per arginare la diffusione del virus.

In questo secondo caso, infatti, comprare e vendere azioni di Netflix potrebbe essere più complesso di quello che ci si immagina, ma andiamo con ordine.

Comprare azioni Netflix conviene?

La crescita nell’ultimo anno è sotto gli occhi di tutti: l’incremento negli ultimi 12 mesi è stato del 73,46% circa, anche se una piccola flessione si è registrata durante l’estate.

Il dato non dovrebbe preoccupare più di tanto poiché tutto l’indice NASDAQ ha mostrato dati simili, anche se una ragione più specifica potrebbe esserci.

In estate in molti paesi si sono avute misure restrittive meno stringenti, pertanto il calo potrebbe essere relazionato a ciò.

Il problema, dunque, è che la cresciate degli ultimi mesi potrebbe essere stata davvero un prodotto ella pandemia, almeno per la gran parte, il che vuol dire che le azioni Netflix potrebbero soprattutto essere merce per speculatori e shortisti, per la felicità dei trader di mezzo mondo.

In questa prospettiva, l’arrivo di un vaccino potrebbe addirittura frenare questa crescita e riportar le azioni Netflix alle cifre a cui ci aveva abituato.

A dirlo sono numerosi analisti, preoccupati dai dati dell’estate, ma ancora è presto per trare conclusioni troppo affrettate.

Per rispondere alla domanda che ha mosso questo articolo, possiamo dire che si, comprare azioni Netflix può essere una buona mossa, tuttavia si dovrà ben capire il mondo giusto per operare.

Comprare azioni Netflix con il trading online

Il trading online potrebbe sicuramente essere il giusto mezzo per investire nella società di streaming più famosa al mondo.

Grazie ai contratti per differenza, uno strumento derivato molto comune nel settore, gli investitori avranno la possibilità di investire sia al rialzo che al ribasso, cercando di cavalcare le diverse possibilità offerte dal mercato.

In questo modo sarà possibile sia sfruttare nuovi trend positivi, sia un crollo dovuto effettivamente al concludersi del lockdown in molti paesi. Tuttavia, è bene non sottovalutare la questione. Maggiori possibilità di investimento non fa immediatamente rima con migliori risultati.

Fare trading online può essere complesso, soprattutto se si è utenti alle prime armi, ai quali è più che altro consigliato di utilizzare un conto demo, che moltissimo broker mettono a disposizione in forma del tutto gratuita.

Questa tipologia di conto permette di investire utilizzando un capitale fittizio, così da familiarizzare con il settore senza correre tutti i rischi causati dall’inesperienza. Ciononostante, può essere utile anche i trader più esperti, che possono in questo modo provare strategie o anche piattaforme nuove senza dover impiegare denaro reale.

Ovviamente in qualsiasi caso bisognerà prestare molta cautela, poiché il mercato azionario può riservare molte sorprese.

Da tenere d’occhio è anche la concorrenza, con Amazon Prime e Disney+ in testa. Il servizio di streaming di Bezos è probabilmente il vero avversario dei californiani. Se vogliamo la società di Seattle ha subito una crescita ancora più clamorosa e anche molto simile per quanto riguarda a tempistiche e modalità.

Insomma, i dati da considerare sono tanti ed è complicato prevedere cosa accadrà in futuro a Netflix, che comunque sembra ben instradata verso la creazione di una clientela molto solida e fedele.