Com’eri vestita? Sabato 16 marzo l’inaugurazione della mostra a Parma

426
Com-eri-vestita-parma

Arriva anche a Parma “Com’eri vestita?”, l’ormai famosissima mostra realizzata dal Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua che fu presentata per la primissima volta a Milano l’anno scorso. Oggi questa interessantissima mostra è diventata itinerante. Proposta in diverse città italiane, ha fatto il giro dei centri antiviolenza disclocati in tutta la Penisola con un unico grande scopo: quello di contrastare le violenze subite da parte delle donne. Un tema scottante, che riguarda tutta Italia da nord a sud senza eccezioni. A Parma non sono stati certo pochi i fatti di cronaca nera che hanno viste protagoniste proprio le donne, anche se fortunatamente sembra che le cose si siano messe meglio nell’ultimo anno. Il calo dei maltrattamenti in famiglia e delle violenze sulle donne a Parma fa ben sperare, ma questo non significa che non si debba parlare di un tema scottante e purtroppo attuale come questo.

“Com’eri vestita?”: la mostra arriva a Parma il 16 marzo

La mostra itinerante “Com’eri vestita?” realizzata dal Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua sarà inaugurata a Parma sabato 16 marzo 2019 alle ore 17.00 presso l’ex Oratorio di San Quirino. Per l’occasione sarà presente l’assessore alla partecipazione e ai diritti dei cittadini Nicoletta Paci. E’ anche grazie al sostegno di D.i.Re (Donne in Rete Contro la Violenza) ossia la rete dei centri antiviolenza dislocati sul territorio nazionale che è stato possibile rendere capillare la presenza della mostra in moltissime città italiane. Questo è un importante traguardo: se infatti già a Milano l’anno scorso aveva riscosso un grande successo, oggi “Com’eri vestita?” può arrivare ad un pubblico decisamente più ampio.

L’obiettivo di questa mostra è quello di promuovere una cultura del rispetto, contro quegli stereotipi che purtroppo sembrano proprio radicati. Troppo spesso capita di sentire pronunciare la fatidica frase “Com’eri vestita” quando si denuncia un abuso o una violenza sessuale. Troppo spesso, ancora oggi, le donne si sentono discriminate per i vestiti che indossano, come se questi potessero in qualche modo essere una scusante per il comportamento indegno di molestatori e aggressori.

La mostra che sarà inaugurata presto a Parma vuole proprio esprimere tutto questo e al tempo stesso contrastare, urlando a gran voce, tutti quegli stereotipi di genere che ormai dovrebbero essere solamente dei lontani e macabri ricordi. Siamo nel 2019 e ancora oggi purtroppo sentiamo pronunciare le parole “Com’eri vestita” quando andiamo a denunciare un abuso da parte di un uomo. Questo è un fatto grave, anzi gravissimo che i centri antiviolenza conoscono molto bene e le donne che nella loro vita sono state vittime ancora di più. E’ arrivato il momento di sensibilizzare le persone di fronte a tutto ciò, affinchè anche la donna possa riacquistare la propria dignità.

La mostra, che verrà inaugurata a Parma sabato 16 marzo, si potrà visitare per 30 giorni: un periodo breve ma sufficiente per chiunque fosse interessato ad avvicinarsi a questa realtà. L’invito, naturalmente, è quello di andarla a visitare e rendersi in qualche modo partecipi del grande, grandissimo lavoro svolto dal Centro Antiviolenza di Parma e da tutti gli altri centri dislocati sul territorio nazionale.

Loading...