Armadio per la cameretta dei bambini: come sceglierlo

145

Blog e siti tematici come ArmadieGuardaroba non offrono che l’imbarazzo della scelta quanto a soluzioni creative, personalizzate o da acquistare già pronte all’uso – e anche online – a chi sia alla ricerca di un armadio, un guardaroba o più in generale dei mobili per la propria casa. Di seguito proveremo, invece, a capire meglio come scegliere correttamente un armadio per la cameretta dei bambini.

Non prima, però, di una considerazione generale: vista la cospicua domanda da parte di futuri e neogenitori, molte aziende di mobili e soluzioni per la casa hanno ampliato negli anni la propria offerta in catalogo di oggetti pensati appositamente per le camerette dei più piccoli. Soprattutto nel caso di un armadio, che può comportare una spesa cospicua, vale la pena davvero, però, optare per una versione baby o è meglio cercare soluzioni che possano adattarsi meglio alle diverse fasi della crescita del bambino e alle sue esigenze mutate? In altre parole: vale la pena arredare la cameretta dei bambini con fasciatoi e co. che possono andar bene solo per i primissimi mesi di vita del neonato o è meglio scegliere fin da subito armadi e cassettiere che abbiano vita più lunga? La risposta non può che essere: dipende, dal budget che si ha a disposizione per arredare la cameretta, da per quanto tempo si prevede di sfruttarla o se si ha in programma di traslocare o di ricavare altri spazi in casa per il bambino una volta che sarà cresciuto.

Modulabili, sicuri, naturali: i migliori armadi per la cameretta del bambino

La buona notizia, comunque, è che anche le aziende di mobili più commerciali propongono ormai ai loro clienti delle soluzioni modulabili e pensate per crescere col crescere del bambino: nel caso di un armadio si tratta quasi sempre della possibilità di aggiungere ante o scaffali e divisori interni man mano, con il passare dei mesi e quando non si avranno più soltanto tutine e pagliaccetti da conservare nel guardaroba.

Decisamente più importante è fare attenzione a quanto sicuro risulta l’armadio per la cameretta, soprattutto quando il bambino comincerà a gattonare o a camminare da solo. Le soluzioni stand-alone, così, sono da evitare ed è meglio preferire gli armadi incassati per le camerette dei bambini per evitare qualsiasi rischio di inciampo o spostamenti involontari. Anche gli armadi ad ante scorrevoli sono più adatti a una stanza frequentata da bambini dei più tradizionali armadi a battenti: hanno in genere maniglie e sistemi di apertura e chiusura più complessi da maneggiare per un bambino e che evitano, quindi, ancora una volta, che, se molto piccolo, possa aprire involontariamente l’armadio e rischiare di farsi male con gli oggetti al suo interno. Un po’ di attenzione andrebbe fatta, infine, ai materiali: nella cameretta del bambino più che altrove è importante che siano resistenti e facili da lavare, ma almeno quanto atossici. Anche in questo senso la buona notizia è che numerose aziende di arredamento per bambini lavorano ormai con materiali naturali e trattati in maniera sostenibile come il legno, le fibre di cotone, eccetera.


Loading...