Ambulanze pubbliche e private: quali sono le differenze e le similitudini

115

Le ambulanze di tipo pubblico

Le ambulanze pubbliche sono quelle del numero di emergenza medica 118 che perciò arrivano nel minor tempo possibile per prestare i primi soccorsi. Il trasporto vero il pronto soccorso è il motivo per cui vien chiamata un’ambulanza la quale deve poter restare libera in caso di necessità. Purtroppo, non si può mai sapere se e quando si verificherà un incidente stradale, un malore in casa o altro che necessita di un immediato intervento medico. Le ambulanze di questo tipo sono gestite dal servizio sanitario nazionale, SSN, in modo che vengano pagati i costi di gestione senza così dover gravare sul singolo che ne fa richiesta. Non serve infatti che colui che chiama il 118 paghi il servizio di trasporto con le ambulanze pubbliche, il quale nel nostro Paese è gratuito.

Le ambulanze di tipo privato

Le ambulanze private a Roma sono dei mezzi forniti da società private, spesso cooperative e onlus, con lo scopo di fornire il servizio di trasferimento nel momento in cui non è possibile utilizzare le ambulanze pubbliche che devono restare libera in caso di emergenza medica. Per qualsiasi tipo di bisogno di trasporto è necessario mettersi in contatto con queste società a cui fornire dettagli come le patologie di cui il paziente da spostare soffre, i farmaci che prende e quali a cui è allergico etc. Un paziente vuole spostarsi per cambiare struttura del suo ricovero perché quella attuale non è gradita ma spesosi le ambulanze private a Roma sono richieste in caso di grandi manifestazioni come gare sportive, concerti, sagre etc. Le ambulanze di tipo privato hanno a brodo le stesse dotazioni di una ambulanza del 118 per poter fornire cure mediche durante il trasporto in pronto soccorso, se dovesse verificarsi un malore. La maggior parte delle volte le ambulanze di questo tipo sono richieste per il trasporto dei disabili e degli infermi che non sono trasportabili altrimenti. I costi e la gestione delle ambulanze non è a carico del SSN ma del singolo che ne fa richiesta.