2 tipi di olio permotori e no solo: minerale o sintetico?

144

Ci sono 2 diverse tipologie di olio per motore o per altri tipi di macchine, quello sintetico oppure minerale. Questa breve guida spiega la differenza tre le due tipologie e le diverse caratteristiche.

Olio minerale: le caratteristiche

Quando si para di olio minerale si tratta di un prodotto realizzato tramite la raffinazione del greggio. Va detto però che oggi si utilizzano poco questi oli che hanno un prezzo minore rispetto a quelli sintetici ma hanno anche caratteristiche qualitative minori. Un olio minerale non vien usto perché non è in grado di resistere a temperature alte e basse. Infatti, no sopporta bene lo sbalzo di temperatura che ci può essere. Inoltre, l’olio minerale è una tipologia che crea dei grumi che possano rovinare il motore che no avrà una lunga vita nel tempo.

Olio sintetico: le caratteristiche

I migliori lubrificanti e olii per motore o altri prodotti sono quelli sintetici che oggi vengono realizzati tramite processi chimici. Si tratta di un olio che orami ha del tutto soppiantato gli oli minerali che no sono in grado di avere le stesse caratteristiche, inoltre, un olio sintetico vien prodotto senza l’uso del petrolio greggio, evitando di usare questo tipo di risorsa scarsa. I processi chimici che creano un olio sintetico sono il motivo per cui si tratta di un prodotto che ha caratteristiche sopra la media. Per poter far girare gli ingranaggi e le parti interne a un motore, l’olio deve esser semi denso e viscoso. La caratteristica principale per cui si utilizza un olio di questo tipo riguarda la sua capacità di resistere a qualsiasi tipo di sbalzo termico, passando da temperature alte a quelle più basse. Un motore che viene avviato a freddo avrà comunque il massimo delle prestazioni grazie all’olio sintetico che sopporta qualsiasi carico. I migliori lubrificanti e oli hanno un costo maggiore ma viene del tutto investire in queste tipologie per avere un beneficio più alto nel tempo.