Un film per un viaggio: i più bei set cinematografici sulle isole italiane

79

La bellezza delle coste italiane spesso fa da cornice ai più bei film, sia nazionali sia stranieri. Sono infatti diversi i registi che sono attirati dall’Italia e allora perché non farsi ispirare dai più bei film per organizzare un viaggio?

Il Postino – Michael Radford (1994)

Un film da vedere e rivedere è il Postino del 1994 diretto da Michael Radford con uno spettacolare Massimo Troisi che interpreta proprio un postino. Intento a consegnare la posta al poeta Pablo Neruda, il postino Mario è iniziato alle meraviglie della poesia, stringe amicizia con il vecchio poeta, cui chiede aiuto per conquistare una ragazza (Maria Grazia Cucinotta). Il film ha ricevuto molti riconoscimenti tra cui un oscar per la colonna sonora e la candidatura come miglior film. Lo scenario scelto per girare il film è l’isola di Salina facente parte dell’arcipelago delle Eolie in Sicilia. Dal 1980 l’isola è una riserva naturale protetta per conservarne intatte le sue bellezze, tra cui gli uccelli migratori, fenicotteri in primis. Punta Perciato è da non perdere con i suoi meravigliosi faraglioni che si ergono nel mare blu.

Satyricon – Federico Fellini (1969)

Uno dei film meno noti di Fellini è Satyricon del 1969 ambientato in epoca romana ma rivista dal grandissimo registra italiano. I due protagonisti vivono una serie di vicissitudini che il regista usa per dipingere il degrado morale della società romana. La storia è girata sull’isola di Ponza, nel golfo di Gaeta. Le isole ponziane comprendono Ventotene, Santo Stefano, Gavi, Zannone, Palmarola e ovviamente Ponza. L’isola ha degli scenari meravigliosi creati dalle molte calette rocciose. Tra le più belle c’è di sicuro Chiaia Luna che si caratterizza per un arenile di bianchissima sabbia a forma di mezzaluna. Molte spiagge sono di sabbia ma ci sono anche bellissimi scogli piatti che si affacciano sul mare, perfetti per rilassarsi al sole dopo un tuffo nel mare più blu che ci sia.

Respiro – Emanuele Crialese (2002)

In altro film per innamorarsi delle meravigliose spiagge e isole italiane è Respiro del 2002 con Valeria Golino. Il film narra la storia di una donna sposata con un pescatore e madre di tre figli. Affetta da una sorta di depressione, la donna va a Milano ma viene creduta morta fino a quando viene ritrovata mentre nuota libera nell’azzurro mare dell’isola di Lampedusa. È proprio l’isola siciliana a fare da cornice a questo film che fa proprio venire voglia di prenotare il viaggio su TraghettiFacile.it per andarci. La spiaggia più bella in assoluto è quella dei Conigli ma non dimentichiamoci anche di Cala Greca e Maluk.

Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto –  Lina Wertmuller (1974)

Un vero capolavoro con Giancarlo Giannini e Mariangela Melato diretti dalla Wertmuller che interpretano un comunista siciliano e una ricca borghese approdati su un’isola sperduta. La pellicola si concentra sull’amore tra i due e le conseguenze ma ciò che spicca di più è Cala Luna in Sardegna, in provincia di Nuoro.