Studiare online, consigli per farlo in modo proficuo

Cresce il ricorso alla rete per esigenze di formazione. Si parla di elearning, piattaforme che consentono di accedere a corsi professionali stando comodamente seduti davanti al proprio pc. Un approccio rivoluzionario che ha cambiato abitudini e stili di vita di molti utenti.

Si parla sia di percorso di formazione professionale, quindi corsi estemporanei rivolti a chi abbia necessità di adeguare le proprie competenze per esigenze lavorative o per acquisire competenze tecniche utili ad accedere sul mercato; che di corsi accademici, visto che esistono vere e proprie università che ormai hanno delocalizzato in rete.
La proposta è piuttosto nutrita, vediamo nel dettaglio come scegliere una piattaforma per studiare online e quali sono gli aspetti da tenere in massima considerazione prima di acquistare un corso.  

Cosa valutare prima di scegliere un corso

Gli aspetti da valutare sono diversi, riferiti soprattutto alla necessità di accertarsi che l’ente scelto sia affidabile. Di piattaforme ce ne sono diverse; fermo restando che in qualsiasi contesto si può apprendere qualcosa, è sempre meglio puntare su enti che forniscano garanzie in termini di qualità e che offrano corsi di formazione online riconosciuti.

Può tornare utile poi rivolgersi a piattaforme che rilascino una qualche certificazione sul corso sostenuto: ovviamente più sarà lungo ed articolato il corso e più importante sarà la certificazione, con le note distinzioni tra attestati di frequenza, partecipazione e certificazioni riconosciute.


Qualità dell’ente, tipologia di certificazioni rilasciate ma anche modalità di studio: perché anche all’interno della stessa cornice, in questo caso i corsi online, le varianti possono essere molteplici.

Tipologie di corsi in rete

Si parla di corsi in modalità diretta ad esempio, noti anche come webinar, dove si entra a far parte di una vera e propria aula virtuale; di corsi da scaricare con file in pdf ed altri formati; di video da potere seguire in streaming quando si ha tempo.

Tanti approcci tutti caratterizzati da una forte matrice multimediale, ecco perché è fondamentale porsi una domanda, per quanto scontata possa sembrare, prima di iniziare: abbiamo i giusti supporti tecnologici per poter usufruire del materiale?

Dal collegamento ad internet, ovviamente necessario, che deve essere anche piuttosto veloce, ai vari software ed hardware che si rendono necessari per poter usufruire di una proposta di questo genere.  

Importante poi è essere aperti a nuove forme di apprendimento, visto che
l’approccio tradizionale, quello con presenza fisica in aula, dovrà essere messo da parte e ciò potrebbe portare ad un notevole stravolgimento delle abitudini. Si parla pur sempre di formazione, seppure con modalità differenti: meglio allora immergersi a capofitto nella materia e stabilire un programma di studi lineare.

Loading...