Qualità della Vita: Parma perde posizioni nella classifica del Sole 24 Ore

672
Qualità-vita-parma

Ci sono novità sulla qualità della vita a Parma, che secondo la classifica di Italia Oggi pubblicata il mese scorso appariva come la città dell’Emilia Romagna in cui si stava meglio. Ieri è però uscita una nuova indagine, condotta questa volta dal Sole 24 Ore e la situazione sembra che si sia completamente capovolta. Parma perde infatti posizioni nella classifica della nota testata giornalistica, sebbene i parametri considerati siano più o meno gli stessi di quelli analizzati in precedenza da Italia Oggi e dall’Università La Sapienza.

In questa nuova prospettiva, Parma non appare più la città con la qualità della vita migliore di tutta la regione. Al contrario, perde diverse posizioni e si colloca, nella classifica generale, al 29esimo posto, preceduta da Bologna, Modena, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini e persino Forlì Cesena. Quale sia la classifica più attendibile non lo sappiamo, ma di certo quella di quest’anno è la 29ima edizione dell’indagine del Sole 24 Ore quindi dobbiamo per forza dare credito a queste informazioni.

Parma al 29° posto: perde 7 posizioni rispetto al 2017

Parma figura al 29° posto nella classifica sulla qualità della vita pubblicata dal Sole 24 Ore: perde quindi ben 7 posizioni rispetto al 2017 mentre altre città dell’Emilia Romagna conquistano posti. Uno dei parametri ritenuto peggiore a Parma è quello riguardante la giustizia e la sicurezza: la città si colloca addirittura al 97° posto per quanto riguarda gli scippi ed i borseggi. Anche gli affari ed il lavoro però appaiono decisamente peggiorati rispetto all’anno precedente: Parma scivola nella classifica dal 9° al 36° posto in un solo anno!

Vanne leggermente meglio i parametri cultura e tempo libero (44° posto), demografia e società (23° posto) e ricchezza e consumi (22° posto). Parliamo però sempre di posizioni non positive per una città che dovrebbe occupare dei posti molto più alti nella classifica se confrontiamo i dati con il 2017!

Fortunatamente Parma riesce anche a rientrare nel podio per un settore in particolare ossia ambiente e servizi: occupa un meritato 3° posto. Non sufficiente però per farla salire nella classifica generale.

Le altre città dell’Emilia Romagna

Se nella classifica di Italia Oggi Parma era l’unica città dell’Emilia Romagna a rientrare entro le prime 10 posizioni, in questa del Sole 24 Ore la situazione appare ben differente. Sono molte le città della Regione che superano Parma nella classifica generale: a partire da Bologna che occupa il 7° posto, ma anche Ravenna (11° posto), Modena (15° posto), Reggio Emilia (18° posto) e Forlì Cesena (25° posto). Le uniche città emiliane che rimangono in posizioni inferiori rispetto a Parma sono Piacenza (40° posto) e Ferrara (47° posto).

Dall’indagine emerge quindi che Parma ha dei problemi riguardo specialmente alla sicurezza: gli scippi ed i borseggi sono all’ordine del giorno ed è necessario intervenire per arginare il problema.

Per quanto riguarda il Pil pro capite, Parma si colloca in alto nella classifica, occupando il 5° posto. I cittadini quindi stanno bene ma non ci si può certo adagiare sugli allori, perchè la situazione deve essere costantemente migliorata: è un attimo precipitare in basso e questa classifica lo ha dimostrato in diversi altri settori. Parma è scesa in basso rispetto al 2017 ma sicuramente nulla è perduto.