Pos portatile: caratteristiche tecniche e vantaggi

252

Il POS (il cui acronimo significa Point Of Sale) è il terminale che gli esercenti di commercio utilizzano per permettere ai clienti di pagare con carte di credito, carte di debito, carte prepagate e altri strumenti.

In pratica, tramite una procedura di autenticazione, questo dispositivo consente di effettuare una transazione tra il conto corrente del cliente e quello del negozio o dell’azienda di riferimento.

Nel corso dell’operazione di pagamento, le transazioni vengono controllate e autenticate dai centri di elaborazione dati degli istituti di credito, prima di terminare la procedura con la massima sicurezza. L’autenticazione può avvenire tramite firma apposta su una copia dello scontrino, o digitando il codice PIN della carta di credito sulla tastiera del POS, l’accredito dell’importo può essere immediato o differito, in base al tipo di carta.

Esistono diversi modelli di POS, le cui differenze si riferiscono essenzialmente alle caratteristiche tecniche e al metodo di funzionamento. La distinzione principale è tra POS fisso e POS portatile.

Come funziona un POS tradizionale

Prima di descrivere le caratteristiche del POS portatile, vediamo di capire cosa è e come funziona un POS fisso. Il POS fisso è quello che si trova praticamente in tutti gli esercizi commerciali: è il tipico terminale da banco, collegato ad una linea telefonica tramite un cavo di connessione o connesso ad una rete LAN.

Si tratta della soluzione di pagamento più diffusa tra i commercianti, che possono disporre così di un’unica postazione di cassa dove i clienti possono effettuare transazioni sia in contanti, sia utilizzando carte di credito e carte bancomat.

POS portatile: caratteristiche e differenze dal modello fisso

Il POS portatile è un terminale di pagamento dotato di tecnologia cordless, privo di cavi e alimentato a batteria.

Questo dispositivo è molto utile per le attività commerciali dove il pagamento non viene sempre effettuato in un punto cassa ma anche altrove, ad esempio i tavolini di un bar o di un ristorante, oppure un negozio strutturato in modo tale da rendere difficile la presenza di un cavo.

Alcuni modelli sono dotati di connettività 3G e possono essere utilizzati anche per i pagamenti al di fuori dal negozio, come avviene per il servizio a domicilio di alimentari, pizzerie e altri prodotti.

Come funziona un POS mobile

Il POS portatile è abbastanza simile ad un telefono cordless, il modello standard è costituito da una base fissa, collegata direttamente ad una linea telefonica o ad un modem, e da un dispositivo mobile che si connette alla base tramite tecnologia wireless o bluetooth.

Questo tipo di POS mobile funziona generalmente in un raggio di qualche decina di metri, ed è quindi ideale sia per i clienti, che possono pagare senza essere costretti a raggiungere le casse, sia per i gestori dei pubblici esercizi, che possono effettuare la transazione ed emettere lo scontrino anche al di fuori del punto cassa, ad esempio il tavolo di un ristorante, la camera di un hotel o l’automobile del cliente in una stazione di servizio.

Il POS senza fili è sicuro, in quanto connesso ad una linea fissa che garantisce transazioni rapide. La maggior parte dei modelli si comporta esattamente come un POS fisso ed è compatibile con tutti i maggiori circuiti di pagamento internazionali.