Da lunedì un nuovo varco ZTL attivo tra borgo Tommasini e via Nazario Sauro

609
ztl parma blocco automobili

Dal 25 febbraio, cioè questo lunedì, le misure anti auto in centro avranno un ulteriore incremento. Sarà infatti attivo il varco elettronico per entrare nell’isola ambientale denominata come ZTL 2. Il varco è situato tra borgo Giacomo Tommasini e via Nazario Sauro. I mezzi non autorizzati non possono andare oltre questo punto e, chi viola la misura, riceverà delle belle sanzioni.

La zona a traffico limitato 2 è stata istituita nell’ambito della Riforma della Mobilità avviata dal Comune di Parma. L’intensificazione delle zone a traffico limitato e i divieti per i veicoli più inquinanti sono del tutto in linea con il PUMS – Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che mette un freno al traffico dei veicoli, responsabili del forte inquinamento. Come noto, Parma ha un forte problema d’inquinamento dell’aria e infatti ha già superato per molte giornate consecutive i limiti massimi.

La qualità dell’aria a Parma è molto bassa e questo è un problema che incide su tutti i cittadini. Complici le belle giornate e l’assenza di piogge, le famose pm10 sono aumentate di molto ed è allarme in tutto il bianco padano. Gli effetti del cambiamento del meteo con temperature più miti e poche precipitazioni durante la stagione fredda comportano anche un peggioramento della qualità dell’aria che si contrasta con misure come questa, a cui si aggiungono i blocchi alla circolazione dei veicoli più inquinanti.

L’Assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale, Tiziana Benassi, definisce il nuovo varco come doveroso per curare e tutelare il centro storico, il salotto dei parmigiani. Lo spazio del centro storico si apre così ai cittadini e alle famiglie che sono uscire di poter respirare aria più pulita senza smog.

L’Assessore al Commercio aggiunge che l’iniziativa di allargare la ZTL rientra nel progetto sperimentale per la vivibilità del centro storico. L’obiettivo è anche quello di rendere più piacevole lo shopping in centro città nonché il semplice passeggiare. I risultati positivi si sono già visti in via Farini anche questa zona ha lo stesso destino: un luogo convivile per le famiglie che possono passeggiare e fare i loro acquisti senza traffico.

Le eccezioni al divieto

Ovviamente, tutti i veicoli elettrici possono accedere all’isola ambientale. Lo stesso vale per i residenti della zona. Altre categorie sono escluse dal divieto, come i non residenti che hanno un posto auto nella zona a traffico limitato, i disabili muniti di apposito contrassegno, i veicoli d’emergenza, le forze dell’ordine, taxi, ncc, servizi pubblici e anche chi ha prenotato una struttura ricettiva nella zona interdetta ai veicoli. Anche i titolari delle attività commerciali possono accedere all’isola ambientale in alcune fasce orarie. Lo stesso vale per carico e scarico. Per orari differenziati e altri accessi non regolari, si può fare riferimento a Infomobility Spa che rende disponibili carnet da 10 accessi.

Loading...