B&b e case vacanza: come riaprire in tutta sicurezza con le norme anti-COVID

164

Se gestisci una casa vacanza o un piccolo b&b, potresti essere preoccupato per quanto riguarda obblighi e misure sanitarie anti-contagio da adottare quando i tuoi ospiti cominceranno a prenotare le camere. La buona notizia è che accogliere in piena sicurezza i tuoi clienti quest’estate sarà forse un po’ più macchinoso, ma non per forza eccessivamente dispendioso: molte delle misure anti-COVID che dovrai prendere, infatti, prevedono sgravi fiscali (nella forma di credito d’imposta) e, soprattutto, dovresti intenderle come una garanzia in più per te, per i tuoi dipendenti se ne hai in carico e per chi soggiornerà nella tua struttura. Proviamo a vedere passo passo cosa dovrai fare dalla riapertura al momento in cui un ospite e l’altro si alterneranno.

Riaprire b&b e case vacanza: cosa serve e che misure sanitarie garantire

Se sei rimasto chiuso durante tutto il lockdwn, la prima cosa che ti converrebbe fare è una pulizia straordinaria e una sanificazione di tutti gli ambienti da parte di una ditta specializzata in sanificazione settore alberghiero e certificata: a questo punto potrai davvero organizzare la ripartenza del tuo b&b o della tua casa vacanza. La parola d’ordine è proprio riorganizzazione: parti dalle stanze, eliminando il superfluo (soprammobili, eccetera) e lasciando solo gli oggetti indispensabili per la permanenza; ricorda, infatti, che ogni volta che cambiano ospiti dovrai occuparti di pulire e igienizzare tutti gli oggetti all’interno della camera. Per la stessa ragione, dovresti rimodellare anche gli spazi comuni: qui si tratta, tra l’altro, di evitare quanto più possibile che gli oggetti passino velocemente da un cliente all’altro e possano trasformarsi in veicolo di contagio. Via, insomma, a bollitori comuni per l’acqua del tè o per il latte del cappuccino e, anche, a volantini e guide della città in formato cartaceo: questo non significa, comunque, che tu debba rinunciare completamente a questi servizi ma potresti pensare, per esempio, a un buono con cui i singoli clienti possano recarsi in un bar vicino a fare colazione o a dei codici QR con cui fornire consigli per la visita della città o riguardo alle spiagge da non perdersi. Incaricati di pulire e igienizzare più spesso gli spazi comuni, facendo attenzione a dettagli come maniglie, interruttori, eccetera.

Altro obbligo a cui dovrai rispondere è esporre dei cartelli che ricordino agli ospiti le regole anti-contagio. Più nel dettaglio chi passa la notte nel tuo b&b dovrà indossare la mascherina sempre negli spazi comuni all’interno e, all’esterno, quando sia impossibile mantenere almeno un metro di distanza. Per incentivare il lavaggio frequente delle mani, quando non è possibile utilizzare toilette comuni, dovresti far installare dispenser di gel e soluzioni igienizzanti. Non hai l’obbligo, invece, di misurare la temperatura agli ospiti con dei termoscanner, anche se al bisogno potresti richiederlo. Attenzione, infine, a proteggere, come già si accennava, la salute dei tuoi dipendenti: indossare la mascherina rimane obbligatorio, anche in questo caso, negli spazi comuni e comunque sempre quando si è a contatto con i clienti; se siete in molti, potresti pensare, però, anche di organizzare tamponi e test per lo screening periodico.


Loading...