Trattamenti antiage, i più ricercati sul mercato

Un settore che sembra non conoscere crisi per una problematica, quella dei segni del tempo, che da sempre l’uomo tenta di affrontare nel miglior modo possibile. C’è chi predilige un approccio soft, facendo ricorso a cosmetici ed affini; chi invece punta direttamente su trattamenti decisamente più invasivi, come nel caso della chirurgia estetica.

Un mondo che nel tempo si è ampliato diventando più alla portata di tutti ed includendo al proprio interno tantissime possibilità ed opportunità. Perché oggi come oggi la bellezza è un concetto trasversale cui tutti ambiscono, maggiormente le donne ma anche gli uomini.
Cerchiamo allora di capire meglio come funzionano i principali trattamenti antiage: come si può leggere sul portale www.centroesteticoindaco.it/ dell’omonimo centro di Roma, uno dei più noti della Capitale del centro Italia, quelli antiage sono tra i trattamenti più richiesti con riferimento alla zona del viso.

I trattamenti antiage

Il tempo che passa continua ad essere il nemico giurato dell’aspetto estetico e gli strumenti moderni nati nel settore dell’estetica consentono oggi di avere tanti trattamenti non invasivi sui quali fare affidamento. Si parla di approcci antiossidanti che hanno il ruolo specifico di contrastare l’avanzata dei radicali liberi, veri responsabili dell’invecchiamento cutaneo.
La prevenzione resta sempre un aspetto fondamentale, cui si può accostare il ricorso proprio a trattamenti risolutivi in materia di antiage del viso. Andando ad analizzare ce ne è realmente per tutti i gusti: dai classici filler alla rivitalizzazione cutanea con il laser fino alla tossina botulinica.
Tutti approcci soft, nel senso che non richiedono il ricorso al bisturi né ad altri approcci chirurgici; spesso questi trattamenti funzionano meglio se associati a prodotti cosmetici per un effetto booster, potenziato.

Botulino e Filler

Il botulino ed il filler sono i re incontrastati del mercato in materia di trattamenti antiage del viso. Il primo serve a distendere le rughe di espressione, quella sulla fronte e sul contorno degli occhi. Si inietta senza necessità di anestesia con un piccolo ago che viene inserito all’interno dei muscoli mimici.
Il filler garantisce un risultato estremamente naturale, anche qui si parla di un approccio soft per niente invasivo. Le micro iniezioni risultano essere rapide ed indolore, realizzate con sostanze che vanno a raggiungere la parte più profonda della cute così da ottenere l’effetto desiderato. I filler più noti sono quelli a base di acido ialuronico, sostanza naturale che va a ridursi con l’invecchiamento.  
Un approccio, quello delle micro iniezioni, che ha letteralmente rivoluzionato il mercato in quanto consente a chiunque l’accesso ai trattamenti di bellezza, un tempo appannaggio esclusivo di poche fortunate elette.


Loading...