Parma In Centro: la dura critica alla mobilità cittadina

264
Autobus-Parma

L’amministrazione di Parma si è sempre dimostrata attiva per quanto riguarda la questione della mobilità sostenibile, ma a quanto pare tutto quello che è stato fatto fino ad oggi non è sufficiente. Ne è la chiara dimostrazione la dura critica rivolta proprio alla giunta da parte del comitato Parma In Centro, che in questi giorni ha espresso tutte le proprie perplessità in merito al funzionamento dei mezzi di trasporto pubblici. Dopo l’ennesimo guasto di un autobus presso la stazione, infatti, il segretario del comitato Vincenzo Siennica si è visto costretto ad esprimere critiche dure contro l’amministrazione. Se a prima vista potrebbe sembrare tutto perfettamente funzionante, a guardare più da vicino sono ancora molte, troppe le cose da migliorare per raggiungere davvero quella mobilità sostenibile di cui tanto andrebbe fiero il Comune di Parma.

Le critiche del comitato Parma in Centro

Il comitato Parma in Centro non ci ha visto più, quando ha scoperto che per l’ennesima volta un guasto ad un autobus ha provocato grandi disagi in città, tra l’altro nelle ore di punta e quindi di massimo afflusso. Qualche giorno fa il mezzo si è dovuto fermare per motivi tecnici e questa, secondo le parole del segretario Vincenzo Siennica, è stata proprio la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il sindaco continua a parlare di mobilità sostenibile e la notizia dei nuovi mezzi ecologici introdotti di recente ha fatto il giro del web. Vista da fuori, la situazione dei trasporti pubblici a Parma sembrerebbe eccellente, ma chi vive in città sa benissimo che non è così. I guasti ed i problemi sono frequenti e la critica del comitato Parma in Centro è rivolta prorpio verso l’amministrazione, che prima di promuovere l’immagine di una città in cui tutto funziona alla perfezione dovrebbe esaminare la realtà.

Quella mobilità sostenibile tanto pubblicizzata non si vede a Parma: i mezzi sono ancora troppo pochi ed i continui guasti non fanno che rendere la situazione ulteriormente difficile. I cittadini hanno bisogno di servizi più efficienti per scegliere di spostarsi con i mezzi pubblici anzichè con la loro vettura.

Situazione insostenibile, tra guasti e misure emergenziali

La situazione sembra ormai diventata insostenibile per chi deve spostarsi a Parma. Come abbiamo visto a più riprese, infatti, lo smog cittadino è un serio problema ed i livelli del PM10 sono spesso e volentieri sopra i limiti di legge. Le misure emergenziali sono ormai diventate all’ordine del giorno e sono tantissime le volte che i Diesel Euro 4 non possono circolare perchè l’inquinamento atmosferico è troppo elevato. Ci si rende perfettamente conto della gravità della situazione ed è giusto che i blocchi antismog vengano attivati perchè non si potrebbe fare altrimenti.

Il sindaco però dovrebbe garantire quella mobilità sostenibile efficiente di cui ha sempre parlato ma che nella realtà dei fatti non si è mai vista a Parma. Gli autobus non sono abbastanza ed i guasti non fanno altro che peggiorare la situazione. Se vogliamo promuovere una mobilità sostenibile dobbiamo prima di tutto avere i mezzi e le risorse per farlo.