Il Parma e il ritorno in Serie A: una stagione oltre ogni aspettativa

430

Dopo la promozione conquistata sul campo e un’estate passata ad aspettare le sentenze dei giudici in merito alla vicenda Calaiò, il Parma Calcio ha finalmente potuto riassaporare la massima serie, in cui il club crociato mancava dal 2015, anno del suo fallimento.

Dopo un triennio passato tra Serie D, C e B, la squadra del presidente Pietro Pizzarotti ha cominciato la stagione secondo i migliori auspici: infatti dopo il pareggio per 2-2 contro l’Udinese, la vittoria sulla Spal e la sconfitta meritevole per 2-1 contro la Juventus, gli uomini di Roberto D’Aversa sono riusciti a vincere a San Siro contro l’Inter, dando prova di avere grinta e spirito di sacrificio, due delle caratteristiche fondamentali del tecnico D’Aversa.

Per avere tutte le news sul Parma a portata di mano consultate le pagine del nostro sito, in cui troverete aggiornamenti costanti su formazioni, risultati e indiscrezioni di calciomercato riguardanti la squadra emiliana.

Gervinho: il vero asso nella manica di questo Parma

Il gioco del Parma è fatto di contropiedi brucianti, e in questa specialità eccelle l’asso brasiliano ex Roma Gervinho, che proprio contro l’Udinese nella scorsa giornata di campionato ha segnato un gol che è entrato di diritto nella galleria dei più belli della storia del calcio italiano.

Su respinta da calcio d’angolo del proprio compagno Stulac, l’attaccante crociato è scattato palla al piede e si è letteralmente divorato il campo, saltando i marcatori bianconeri e battendo a rete. L’ennesima prova di talento da parte del centravanti brasiliano, che non è insolito a questi coast-to-coast: infatti il 22 settembre scorso contro il Cagliari ha messo a segno il 2-0 definitivo facendosi la bellezza di 82 metri di corsa, con una punta di velocità pari a 30 km/h.

Le discese straripanti di Gervinho, unite alla rapidità di Biabiany e al senso del gol di Roberto inglese, costituiscono il tridente d’attacco del classico 4-3-3- di D’Aversa, fondato su una solida difesa pronta a sfruttare ogni pallone perso dall’avversario per lanciare i propri esterni offensivi.

Il nono posto accende gli animi dei tifosi

Dopo la recente vittoria esterna a Udine i punti del Parma sono diventati 28 in totale, con una nona piazza che, in prospettiva può significare l’accesso all’Europa League; ma a spegnere l’entusiasmo di chi sogna un ritorno alle coppe dei Crociati  e a mantenere i piedi per terra ci pensa proprio il presidente Pizzarotti, che ai microfoni di “Radio anch’io Sport” ha dichiarato: “È una stagione bellissima, inaspettata: avevamo budgettato il quart’ultimo posto e quindi stiamo andando oltre ogni più rosea aspettativa. Noi però siamo pragmatici e restiamo coi piedi per terra: saremo noiosi nel ripeterlo, ma il nostro obiettivo resta la salvezza”.

E la famigerata quota di 40 punti passa anche attraverso la prossima sfida contro la Spal, squadra che ha fame di punti e che sta lottando per la salvezza.

In attesa di raggiungere tale traguardo, Il Parma sicuramente non smetterà di sorprendere con il talento del suo attaccante brasiliano, che stando sempre alle dichiarazioni di Pizzarotti ha raggiunto un valore di mercato di almeno 15-20 milioni di euro.