DAZN acquista i diritti per le partite di Serie A: il futuro dell’intrattenimento è tutto in streaming? 

Adesso è ufficiale: Dazn, la nota piattaforma streaming Londinese, ha acquistato i  diritti per la trasmissione di tutte e 10 le gare per ogni turno del campionato di calcio di Serie A per il triennio 2021-2024. Questo nuovo accordo stipulato con la Lega Calcio rompe il predominio assoluto di Sky, che fino a questa stagione ha sempre trasmesso tutti e 10 gli incontri attraverso i propri canali Sky Calcio.

Ora invece, le cose stanno per cambiare: Dazn dalla prossima stagione sarà l’unico ente ad avere i diritti per tutte le 10 partite del turno, 7 delle quali in esclusiva. Le restanti 3 saranno in co-esclusiva: verranno trasmesse sia da Dazn che da Sky.    

Attualmente, tra le due parti esiste un accordo che permette agli abbonati Sky di avere un canale dedicato alle trasmissioni Dazn, senza sovrapprezzo per i clienti abbonati a Sky da più di 3 anni e con uno sconto per gli abbonati più recenti. Questo garantiva agli abbonati Sky di vedere sul canale Dazn 1 (209) le partite che la piattaforma aveva in esclusiva. Ma anche qui, la musica sta per cambiare. In virtù del nuovo accordo tra la Lega Calcio e la piattaforma inglese, a partire da Giugno il canale Dazn 1 sarà soppresso e non sarà più visibile tramite Sky.

Questo costringe gli appassionati di calcio che non vogliono perdersi le partite della loro squadra del cuore ad abbonarsi separatamente a Dazn, in vista della prossima stagione del campionato. Attualmente non è noto se tra le due società si raggiungerà un accordo per la co-trasmissione di tutte le partite.     

 Quel che è sicuro però è che questo nuovo accordo darà una grande spinta a Dazn, mentre invece non sono da escludersi ripercussioni in termini di abbonati per Sky Italia, anche se l’AD di Sky Italia Maximo Ibarra ha annunciato dopo pochi giorni dall’assegnazione dei diritti TV per il prossimo triennio, che il costo dell’abbonamento sarà sensibilmente ridotto vista la riduzione delle partite trasmesse ogni settimana. 

Dall’altro lato invece, è presumibile ed auspicabile che l’aumento di abbonati (e probabilmente anche un aumento del costo dell’abbonamento mensile alla piattaforma, che è attualmente di 9,99€/mese) consenta a Dazn di migliorare i propri mezzi. Ad oggi Dazn è visibile dal computer portatile, da Mobile,su Console,  e sulle tv di ultima generazione (Smart TV) tramite l’apposita app. 

Per poter usufruire della miglior esperienza visiva è necessaria una connessione a internet stabile e veloce, ma anche la società londinese ha bisogno di apportare qualche miglioria alle proprie tecnologie: durante la stagione 2020/2021 è capitato che alcuni eventi soffrissero di problemi di trasmissione o addirittura che alcuni utenti non fossero in grado di vederli a causa di problemi di natura tecnica. 

Ricapitolando: Dazn detiene l’esclusiva per 7 partite ogni turno, mentre invece le altre 3 verranno trasmesse sia su Sky che su Dazn. Per quanto riguarda invece le competizioni internazionali (Champions ed Europa League), Sky mantiene i diritti di trasmissione di questi eventi, ma anche in questo caso alcune partite saranno trasmesse anche dalla piattaforma streaming Amazon Prime Video. 

Dazn, come molte alte piattaforme streaming (si veda Twitch per esempio), ha conosciuto negli ultimi anni un notevole processo di sviluppo e crescita, e l’acquisizione dei diritti TV della Serie A è il segno di come i tempi stiano cambiando di come le piattaforme streaming si diffondano sempre di più, e rappresentino, probabilmente,  il futuro dell’intrattenimento. 

 

Loading...