Consigli pratici per imballaggi e spedizioni

Spedire pacchi preoccupandosi di imballarli a dovere, un’esigenza comune a molti e che porta con sé tantissime domande e dubbi anche concreti, legati a come muoversi per ottimizzare ogni aspetto. Come deve essere imballato un pacco, ad esempio, e a chi ci si deve rivolgere per acquistare tutto l’occorrente a livello di packaging e scatole?

Ci sono alcune regole d’oro da seguire quando si deve spedire un pacco, a prescindere alla tipologia di contenuto. Vediamo quali sono i passaggi da seguire per attività di questo genere:

Scegliere e acquistare gli imballaggi

Prima operazione da fare in ordine di tempo, ovviamente, scegliere quale imballaggio utilizzare e capire a chi rivolgersi per acquistarlo. La scelta dipende dalla tipologia di contenuto del pacco ovviamente e varia per dimensione, tipologia, materiale, necessità di integrare il tutto con altri strumenti che mettono in sicurezza il contenuto, come pluriball ad esempio. Dove acquistare gli imballaggi? Ci sono le tradizionali scatole postaliche possono essere comprate facilmente anche in rete su siti specializzati che offrono una vasta panoramica di prodotti. Il che è più comodo in quanto può essere fatto anche davanti ad un pc o da smartphone. In alternativa si può andare alla ricerca di negozi fisici sul territorio o recarsi di rettamente alle Poste.

Imballare correttamente

La fase dell’imballaggio è quella più delicata, in quanto da questa dipenderà anche l’integrità del contenuto una volta che sarà spedito e che arriverà a destinazione. È necessario riporre ogni singolo oggetto con estrema cura nella rispettiva scatola calcolando anche eventuali sballottamenti a cui possa andare incontro. Ecco perché si tende a mettere del materiale isolante intorno, come ad esempio pluriball, lana di roccia o anche semplici figli di carta di giornale. La differenza è a monte e si basa sulla tipologia di oggetto che deve essere spedita: più e è delicata la merce e maggiore dovrà essere l’accortezza da avere.

Decidere a chi affidarsi per la spedizione

Ultimo step, non certo per importanza, la spedizione: decidere quindi a chi affidare il pacco, se rivolgersi ad un corriere privato o se invece muoversi con il circuito tradizionale delle Poste. Importante è scrivere ogni informazione in modo dettagliato con indirizzo, numero civico, codice di avviamento postale, nome località, provincia ecc… si può ricorrere anche ad una spedizione assicurata per evitare problematiche legate a smarrimento del pacco, problema che può capitare e che porta un inevitabile carico di disagi.

Cosa si invia?

Ultimo aspetto che vale per tutte le fattispecie: prima di spedire qualsiasi pacco è bene assicurarsi che quello che è messo nell’imballaggio sia un prodotto adatto per la spedizione. Ciò vale ancora di più per spedizioni all’estero dove, magari, alcuni generi alimentari ad esempio non possono essere inviati. Discorso che vale anche per articoli ritenuti pericolosi in base alle norme IATA; oggetti di particolare valore come nel caso di oggetti d’arte, reperti di valore come pietre preziose ecc…; armi da fuoco.

Loading...