Comprare Bitcoin: l’investimento sulla moneta virtuale

In questi tempi di crisi molte persone cercano fonti alternative di investimento e guadagno; tra quelle forme di investimento che raggruppano le più classiche e le più conosciute è presente oggi una soluzione nuova, ovvero comprare Bitcoin per fare investimenti dobbiamo subito sottolineare però che non tutti sanno che cosa sono i Bitcoin. E com’è possibile realizzare dei guadagni attraverso una criptovaluta, cioè al nuovo genere di moneta che è solamente virtuale.

Moneta virtuale nata nel 2009
Ma che cos’è in effetti il Bitcoin? E’ una moneta virtuale creata nel 2009 da un hacker che utilizzava lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto; questa moneta virtuale non è distribuita da una banca centrale, ma si diffonde in internet attraverso un network di computer, dai quali viene gestita peer-to-peer. Le operazioni e le transazioni sono tutte protette da una potente crittografia che rende sicure le operazioni finanziare. Attualmente pare che in rete i Bitcoin a disposizione siano circa 21 milioni, ma una fonte più attendibile dichiara una circolazione totale di soli 9 milioni. Da quando è stato creato il Bitcoin, che è partito con un valore pari a zero, ha raggiunto oggi l’incredibile valore al cambio di 1200 dollari. Per poter acquistare, investire con Bitcoin è necessario aprire un conto virtuale su uno dei portali dedicati a questa attività.

Vantaggi e rischi
Una volta aperto un conto si può iniziare, (dopo aver versato il deposito richiesto), a effettuare transazioni, ovvero acquistare Bitcoin in cambio di denaro, i pagamenti possono avvenire attraverso bonifici o ricariche su carte prepagate. Questa moneta virtuale può essere spesa ma anche scambiata, i rischi nell’effettuare questo tipo di investimento sta nel fatto che la somma accumulata nel proprio conto può essere persa anche solo per un malfunzionamento dell’hard disk del PC; o per un attacco hacker. Però esistono già alcune società straniere che offrono copertura assicurativa sui conti Bitcoin. Non tutto è facile per tutti comunque, poiché in alcune Nazioni il Bitcoin è stato proibito come ad esempio in Cina.

Piattaforme certificate
Per comprare i Bitcoin nella maniera migliore e con il miglior profitto bisogna affidarsi ha un buon broker, che sappia guidare l’utente principiante in tutti gli step riguardanti gli investimenti realizzati con l’acquisto di Bitcoin. Tra i vantaggi che invogliano gli utenti sul web possiamo nominare la facilità; tutti i siti dedicati a queste transazioni hanno interfacce semplici e intuitive, dov’è facile operare e comprendere come muoversi durante le transazioni. In rete possiamo trovare già moltissime piattaforme che si occupano della compravendita di Bitcoin, le piattaforme migliori sono anche certificate. Ma sarà sempre utile effettuare dei controlli e prendere informazioni prima di registrarsi a uno qualunque di questi portali e versare il deposito.

Exchange o CFD?
Chi decide di avventurarsi in questo mondo finanziario si troverà di fronte a una scelta poiché il Bitcoin si divide in due tipi differenti ovvero Exchange oppure CFD. Quali sono le differenze tra questi due tipi di moneta virtuale? Per acquistare Bitcoin sugli Exchange è necessario fornire un documento di identità, mentre i CFD permettono di realizzare investimenti sui Bitcoin senza commissioni sulle transazioni. Inoltre questa criptovaluta è autorizzata e regolamentata, mentre gli Exchange non hanno nessun tipo di garanzia e quindi si rischia di cadere anche in qualche truffa. I punti fondamentali se ci si vuole cimentare in questo tipo di attività finanziaria sono due: primo, controllare bene quale brooker è stato scelto, che sia affidabile e certificato. Secondo: scegliere la criptovaluta migliore con la maggiore quantità di garanzie e la minor quantità di rischi.


Loading...