Come gestire al meglio un gruppo di lavoro

La gestione delle risorse umane è un settore che deve funzionare perfettamente all’interno di un’organizzazione affinché tutto si svolga per il meglio. Il personale di un’azienda è ciò che determina la produttività della stessa e la sua esistenza. Avere team di lavoro ben coordinati e assicurare il benessere ed il clima lavorativo sono caratteristiche essenziali che devono essere costantemente pianificate e monitorate nel lungo periodo. Le persone, individualmente e collettivamente, sono la chiave per il successo strategico.

Come gestire il capitale sociale

Come dicevamo, il reparto risorse umane ha il compito diassicurare il clima organizzativo, inteso come l’insieme delle impressioni che nascono dagli stimoli derivanti dall’organizzazione, ed il benessere lavorativo, ossia l’abilità dell’organizzazione di assicurare il benessere psicologico, fisico e sociale dei lavoratori.

Il reparto HR è quindi chiamato a gestire risorse umane in maniera ineccepibile. Alla base, è importante fare uno screening sullo sviluppo delle dinamiche relazionali all’interno dell’organizzazione e la spendibilità di tutti i lavoratori al fine di definire e creare gruppi di lavoro efficienti e soddisfatti.

Per attribuire ruoli, funzioni e avanzamenti di carriera nella maniera più corretta e calzante, sono necessarie diverse valutazioni sulla base delle caratteristiche individuali dei lavoratori. Le analisi possono essere supportate dal coinvolgimento dei dipendenti in progetti formativi e simulazioni. Il coinvolgimento sarà determinante nel potenziare gli effetti identitari e a stimolare la partecipazione sentendosi parte di un gruppo.

È altrettanto importante creare squadre all’interno delle quali non si creino situazioni di conflitto o di leadership troppo autoritarie che potrebbero inficiare la produttività. Lo scopo è coltivare la fiducia e la disponibilità all’interno del team favorendo lo scambio e la condivisione.

Azioni

La formazione è alla base del processo di apprendimento per condividere valori, obiettivi, tecniche e strategie. Il gruppo di lavoro impara così a gestire i compiti che gli vengono assegnati e a comprendere le metodologie ed i comportamenti altrui. È una prima fase conoscitiva tra i membri del team molto importante per organizzare in maniera sommaria il lavoro. Per i manager è l’occasione per poter fare le prime valutazioni su come ogni dipendente lavora e si relazioni con l’altro.

La seconda fase corrisponde ad un momento di confronto da parte di tutti i membri del gruppo su idee e prospettive rispetto al modello di leadership da adottare, le problematiche riscontrate, i suggerimenti per eseguire determinati compiti e come giungere agli obiettivi. Uno step decisivo per la crescita del team che deve essere mediato dall’intervento dei responsabili delle risorse umane senza però dare l’impressione ai dipendenti di essere sotto esame.

La terza fase corrisponde alla definizione degli obbiettivi, delle responsabilità e della divisione dei compiti per portare al termine i lavori. Se alcuni partecipanti del gruppo non sono ben predisposti ad accettare la regolamentazione e non esprimono tale dissenso, vi è il rischio di vanificare tutti gli sforzi. I manager del reparto HR anche in questo caso dovranno cercare di prevedere ed anticipare tali tensioni e appianarle.

Nella quarta fase si dovrebbe raggiungere una certa sintonia all’interno del gruppo. La coesione dovrà portare il team a superare gli ostacoli che si presenteranno sul percorso e operareautonomamente in maniera sinergica e unanime.

Un software per supportare il lavoro

Sono diversi gli strumenti necessari per agevolare le pratiche di ascolto, definizione degli obiettivi, valutazione del personale e reporting. Attraverso l’uso di software HR il tempo impiegato per l’esecuzione di tali compiti da parte dei manager del reparto risorse umane viene sensibilmente ridotto. Ma non solo. L’analisi incrociata dei dati permetterà valutazioni con pochissimi margini di errore che potranno essere riutilizzate anche in futuro per migliorare performance e risultati. L’uso dell’intelligenza artificiale è dunque la chiave per gestire risorse umane al meglio e prendere decisioni incisive nel lungo periodo.

Loading...