Trasloco senza stress, una guida pratica

È una delle incombenze che può essere tra le maggiori fonte di stress nella vita di ciascuno anche perché si parla di un evento che, prima o dopo, si deve fronteggiare. Cambiare casa, anche soltanto per un periodi di tempo limitato, ed essere costretti a traslocare portando via la propria roba.
A dirsi è piuttosto facile, nei fatti diventa estremamente complesso la gestione di ogni passaggio, ovvero la pianificazione di tutto quanto fino all’impacchettamento vero e proprio del materiale ed al successivo spostamento. Un vero e proprio lavoro in grado di portare ansia e stress; non è un caso che sempre più ci si affidi a ditte specializzate così da demandare a loro tutte le incombenze.

In autonomia o rivolgendosi ad una ditta specializzata

E la prima grande scelta davanti alla quale ci si trova è esattamente la seguente: fare tutto da soli o rivolgersi ad un professionista? Entrambe le ipotesi sono da valutare e presentano punti di forza uniti ad altri più critici.
Si parla soprattutto di costi, per quanto riguarda la possibilità di affidarsi ad una ditta di traslochi; e, dall’altra parte, nell’ipotesi di fare tutto da soli, di avere molto tempo da dedicare e tanta buona pazienza. Perché di lavoro ce ne è veramente tanto, soprattutto per quanto riguarda il momento relativo all’imballaggio di tutti gli oggetti che devono essere trasferiti da una abitazione ad un’altra.

Imballare ed inscatolare

E da questo punto di vista diventa di assoluta importanza il ruolo dei famigerati scatoloni: sia che si decide di fare il trasloco da soli sia che si opti per una ditta specializzata, è bene munirsi di diverse scatole in grado di contenere tutto il materiale. Qualora non si riescano a reperire è possibile rivolgersi a realtà specializzate nella vendita di scatole di cartone di ogni genere, anche per imballaggi.
A questo punto inizia il lavoro vero e proprio di imballaggio del materiale che deve essere traslocato; e qui è di fondamentale importanza avere pragmatismo e spirito di organizzazione. Ogni oggetto deve essere riposto con criterio e nel suo scatolone, che dovrà essere ‘etichettato’ andando a scrivere con un pennarello il contenuto.
Ciò renderà più semplici le operazioni di spacchettamento una volta arrivati nella nuova abitazione e servirà quindi a togliere una buona fonte di stress nel corso del trasloco.

Loading...