Come prendersi cura del giardino in estate

77

La manutenzione estiva del giardino è una delle attività più complesse, poiché le piante sono in pieno sviluppo e fioritura, la temperatura elevata richiede una corretta irrigazione e molte varietà di alberi e arbusti necessitano di essere potati correttamente. Ovviamente, occorre prima di tutto precisare che, se il giardino è stato predisposto correttamente durante l’inverno, in estate sarà molto più facile mantenerlo in ottimo stato e garantire la crescita e la preparazione al successivo riposo vegetativo

Con l’aiuto di www.giardinodicasa.it, ognuno può gestire il proprio spazio verde con attenzione, prendendosi cura delle varie specie di piante, alberi e arbusti, per ottenere sempre il massimo risultato in ogni stagione. Avere la fortuna di disporre di uno spazio verde non è facile, ma per realizzare un angolo piacevole e rilassante, con piante e fiori profumati, è sufficiente un terrazzo o un piccolo prato: basta scegliere con attenzione le diverse varietà e utilizzare adeguatamente fertilizzanti e concimi.

È molto importante anche tenere conto della qualità del terreno, e individuare le piante più adatte in relazione al grado di acidità, alla presenza di minerali specifici e così via. Eventualmente, per i meno esperti, può essere utile rivolgersi ad un vivaio e chiedere informazioni dettagliate.

Curare con attenzione l’estetica e la disposizione delle piante

Un giardino elegante, accogliente e piacevole da vivere deve trasmettere un senso di armonia, equilibrio e bellezza, con un proporzionata distribuzione di piante verdi, piante fiorite, aiuole colorate, alberi, arbusti e siepi. La scelta è determinata anche dallo spazio a disposizione: in un giardino di piccole dimensioni si consiglia di prediligere siepi basse, rampicanti, arbusti e piccoli alberi da frutta, mentre chi possiede uno spazio verde più ampio può orientarsi versi piante sempreverdi più grandi e alberi mediamente alti.

Le aree erbose dovrebbero essere disposte con armonia e soprattutto curate sempre alla perfezione, provvedendo alla preparazione del terreno in primavera e al regolare taglio dell’erba durante tutta l’estate: un prato in perfette condizioni è il primo elemento per un giardino elegante e piacevole da vedere.

Irrigare a sufficienza il giardino in tutti i mesi estivi

In estate le temperature salgono, il sole è più caldo e il giardino richiede una certa quantità di acqua, in relazione ovviamente al tipo di piante e all’umidità presente nel terreno. In media, si consiglia di irrigare leggermente il giardino la sera o la mattina presto, almeno quattro o cinque volte la settimana. Nei periodi molto caldi si può procedere ogni giorno all’irrigazione, mentre in caso di pioggia si raccomanda di sospendere per evitare un eccesso di umidità.

La quantità di acqua varia anche in relazione all’esposizione al sole: le aree poco esposte e spesso in ombra perché a ridosso di muri, pareti o formazioni rocciose rimangono molto umide e non richiedono di un’irrigazione frequente.

Inoltre, alcune piante, è il caso delle varietà tropicali e di molte piante mediterranee, richiedono un’esposizione continua al sole e non hanno necessità di un grande quantitativo di acqua: per questo motivo, si consiglia di scegliere le piante per il proprio giardino anche in base all’esposizione al sole.


Loading...