Ferritina alta: cosa vuol dire e quali sono le cause?

I livelli alti di ferritina sono abbastanza rischiosi; una pericolosità derivante anche dal fatto che la sua individuazione può essere il prodromo di una patologia già esistente o di una condizione di disagio dell’organismo. Proprio per questo motivo è importante riuscire a individuarne l’insorgere.

Cos’è la ferritina

La ferritina rappresenta una proteina essenziale per il nostro organismo, in quanto favorisce lo stoccaggio del ferro al suo interno. Formata da sub-unità, ovvero elementi più piccoli i quali vanno a formare una sorta di guscio, è contenuta soprattutto nelle cellule, ove il ferro accumulatosi può essere rilasciato in caso di necessità, in modo da renderlo subito disponibile all’organismo.
Mentre il resto è presente in via transitoria nella circolazione sanguigna, in una quota solitamente proporzionale alla concentrazione della proteina nei tessuti, ovvero nella milza, nel fegato, nel midollo osseo e nei muscoli.

Cosa vuol dire se la ferritina è alta?

Quando i valori di ferritina sono alti, per il nostro organismo si presentano alcuni rischi di non poco conto. In particolare, l’eccesso di ferro può spingerne una parte a depositarsi negli organi e nelle articolazioni, dando vita ad un conseguente danneggiamento di varia o media gravità. Nei casi più gravi può però comportare una perdita della funzionalità degli stessi. Un rischio il quale è particolarmente elevato per cuore, fegato, testicoli e articolazioni.

Il rischio di diabete mellito gestazionale

Uno studio svolto nel New Jersey, precisamente a Camden, ha poi dimostrato come un eccesso di ferritina sia in grado di provocare il diabete mellito gestazionale. Alti livelli di ferritina circolante sono poi associati al diabete mellito (di tipo 2), una patologia in grado di offrire alta resistenza all’insulina, tale da poter condurre alla steatosi epatica, l’accumulo di grasso nelle cellule del fegato.
Mentre un altro studio ha dimostrato come i soggetti maschili affetti da diabete mellito con livelli elevati di ferritina, evidenzino una significativa riduzione di macroangiopatie, ovvero delle alterazioni che interessano le arterie di grosso e medio calibro. Portando ad un risultato abbastanza paradossale, ovvero che livelli alti di ferritina potrebbero tradursi in un minor rischio cardiovascolare nei soggetti maschi diabetici.

Le cause della ferritina alta

Per quanto concerne le cause dei livelli troppo elevati di ferritina, co,e si può leggere dalle ultime news di Lucanianews24.it, solitamente sono quattro: alcoolismo, sindrome metabolica, infiammazione o citolisi. Presi insieme danno vita al 90% dei casi riscontrati. Inoltre c’è una quinta causa, l’emocromatosi genetica, la quale va separata dalle altre.
Per poterle identificare si può ricorrere a test di funzionalità epatica, emocromo con formula, esami per misurare la saturazione della transferrina, la quantità di colesterolo e trigliceridi, la glicemia, l’aptoglobina, i reticolociti, il TSH o il CPK.


Loading...