Quali sono i sette whisky giapponesi  migliori del mondo

445

Lo sapevi che i migliori whisky del mondo sono giapponesi? Bene, in questo articolo vediamo proprio l’elenco di whisky giapponesi più pregiati del mondo. Il Giappone si è conquistato questo primato rubandolo alla Scozia, lo Stato che da sempre si è assicurato questo primato. C’è da dire che per molti puristi il migliore resta sempre quello di produzione scozzese. Tuttavia i riconoscimenti che ha ottenuto lo stato asiatico lo hanno portato in testa alla classifica.

I migliori Whisky giapponesi: vediamo quali sono

  1. Yamazaki: questo Whisky è stato riconosciuto come il migliore di tutto il mondo. Si tratta del Suntory Yamazaki Single Mait. Un Whisky Torbato caratterizzato per il suo sapore dolciastro e speziato. Ha un valore piuttosto alto, ma comunque una bottiglia invecchiata 25 anni ha un valore di oltre 400 euro. E’ un costo elevato ma può anche aumentare se per esempio vuoi acquistare una produzione antica. Una di queste bottiglie può costare anche 90 euro però se non aspiri a un’edizione limitata.
  2. Hibiki: il secondo tra i migliori whisky giapponesi è l’Hibiki. Il suo sapore è avvolgente e il suo profumo è un mix tra cioccolato bianco e buccia d’arancia. Sono bottiglie lasciate a fermentare per la bellezza di oltre trent’anni e ognuna ha un valore che può arrivare a più di 4000 euro. Ci sono infatti bottiglie più giovani a un prezzo molto più basso.
  3. Nikka Yoichi: è considerato uno dei più buoni al mondo degli esperti. Il profumo ricorda quello delle botti di rovere. Il motivo è semplice, è proprio in queste botti che il Nikka Yoichi viene lasciato invecchiare. Il gusto è un esplosione di sapori. Un mix tra la mela, l’albicocca e il pepe. Il colore è bellissimo, si parla di un ambrato con riflessi dorati.
  4. Akashi: il quarto posto è conquistato dall’Akashi. Il suo aroma è molto più delicato e le note gustative sono quelle dei cereali e dei frutti gialli. I palati più prelibati possono riconoscere anche una nota di miele.
  5. Suntory: questo distillato ha un gusto puro e pulito. Un whisky che ha delle note di camomilla e frutta verde, reso ancora più prezioso da un accento di fumo. E’ un whisky dal sapore diverso dal solito, perfetto per gli appassionati che vogliono sperimentare qualcosa di diverso dal solito.
  6. Hakushu: si tratta di un whisky molto particolare. La prima cosa che colpisce è senza dubbio il suo colore, perché è verde. Il colore deriva dagli ingredienti che vanno ad arricchire questo distillato che sono la menta piperita, il pino, il cetriolo e il melone. E’ un prodotto unico dal sapore unico.
  7. Yamazakura: il nome di questo Whisky nasce dall’unione di due parole. Yama (montagna) e sakura (ciliegi). E il nome non è stato scelto a caso, si tratta infatti di un distillato dal sapore che vede uniti frutta, vaniglia e agrumi. Per concludere poi con le note di liquirizia, cocco e pane tostato.


Loading...