I 7 oggetti più sporchi in assoluto (e che dovresti pulire ogni giorno)

La pandemia globale ci ha reso più sensibili alle nostre abitudini riguardanti l’igiene e la pulizia; siamo sempre più consapevoli di quanto sporcizia e batteri possano generarsi molto rapidamente se non prestiamo attenzione alle nostre azioni quotidiane.

Lavarsi le mani con sapone e per almeno 20 secondi è la misura preventiva più importante per contrastare la proliferazione di germi e batteri dannosi, e la diffusione di malattie; le nostre pulizie quotidiane dovrebbero inoltre essere ancora più accurate se abbiamo bambini e animali domestici.

Gli esperti ovviamente ci rassicurano che non è necessario che tutto debba essere sterile: i batteri sono ovunque, dobbiamo “convivere” con loro e, anzi, la pulizia maniacale ed eccessiva può essere controproducente.

Ci sono però alcuni oggetti personali e di casa, ai quali non dedichiamo quasi mai attenzione e che invece dovresti pulire ogni giorno.

Le chiavi di casa

Le chiavi di casa sono uno degli oggetti più sporchi che possediamo e sono in continuo movimento: dalla serratura, al tavolo della cucina, dal vassoio raccogli oggetti, alle borse ecc…

Le appoggiamo ovunque, a volte cadono a terra, e con loro si spostano anche i batteri e i germi che su di esse si sono accumulati.

Insomma, le maneggiamo tutti i giorni, ma quando mai le abbiamo pulite? E’ giunto il momento di farlo!

Le maniglie di porte e finestre

Tocchiamo di continuo le maniglie di porte e finestre; purtroppo spesso lo dobbiamo fare prima di riuscire a lavarci le mani. Per questo motivo è necessario sanificarle con una cadenza regolare. Non sei un fan delle faccende quotidiane? Affidati ad un’impresa di Pulizia Appartamenti Milano per richiedere un servizio di pulizie personalizzato.

La tastiera del computer

Con lo smartworking, lavoriamo più tempo da casa e di conseguenza, utilizziamo maggiormente il pc e la sua tastiera. Quest’ultima non viene contaminata solo dai batteri e dalla sporcizia delle nostre mani. Infatti, quando mangiamo davanti al computer, gli spazi fra i tasti sono una calamita per le briciole e i residui di cibo; questo facilita la proliferazione di batteri. Oltre al classico panno inumidito con un detergente sicuro per gli oggetti elettronici, consigliamo prima di usare un piccolo aspirapolvere con un beccuccio di precisione per aspirare le briciole.

Il telecomando

Il telecomando è un altro apparecchio che viene utilizzato in famiglia ogni giorno. Anche in questo caso può essere disinfettato in modo rapido e semplice. Versa qualche goccia di alcol su un tovagliolo di carta e pulisci con delicatezza tutti i tasti del telecomando per assicurarti che sia pulito a dovere.

Il cellulare

È il primo oggetto che usiamo appena svegli e a volte è anche l’ultimo che tocchiamo prima di andare a letto. Prova a pensare: quante volte utilizzi il tuo smartphone al giorno? Oltre a toccarlo con le mani, lo schermo del tuo telefono viene a contatto anche con il tuo viso e lo utilizziamo anche a letto.

Ti ci vorrà solo qualche secondo per pulirlo! Puoi utilizzare un panno in microfibra inumidito con acqua e sapone o con una soluzione apposita per gli apparecchi elettronici: questo basterà per eliminare la maggior parte dei batteri.

Il volante dell’auto

Solo il 56% degli utenti intervistati da CarRentals.com pulisce la propria auto almeno 2 volte l’anno, ma ecco perché dovresti dedicare più tempo alla pulizia della tua vettura. La ricerca del sito specializzato in auto a noleggio ci svela che un volante può ospitare fino a 629 cfu per cm quadrato, unità che misura le colonie di batteri. Per fare un paragone, è 4 volte la quantità trovata in media su un sedile del bagno pubblico e ben 6 volte in più rispetto allo schermo del cellulare.

Se non ti ha convinto questa notizia a porre maggiore attenzione alla pulizia della tua auto, aggiungi questi 7 elementi alla tua lista delle faccende per effettuare una migliore pulizia periodica, e di conseguenza la salute e il benessere della tua famiglia.

Loading...