Arriva la prima rete Cloud 5G in Italia, targata Tim

 

La notizia era nell’aria da tempo, ma adesso arriva anche la comunicazione ufficiale: TIM e Noovle, sua società controllata, hanno annunciato la prossima realizzazione della prima rete Cloud 5G nella nostra penisola. Una svolta per tutta la nostra comunicazione, per il nostro accesso a internet e, in generale, per la nostra vita futura.

Grazie a questa rivoluzione, insomma, tutti gli italiani potranno mettere le mani su una connessione rapida, veloce, sicura. E a beneficiare di questo cambiamento potranno essere tutti i settori. Uno su tutti? Il gambling, che dopo la crisi dovuta alla pandemia Covid 19, adesso apre le porte alla ripresa e al futuro. E a una giocabilità che sarà sempre più mobile. Proprio grazie al 5G.

Cloud 5G, un progetto sinergico

Sì, perché questa innovazione consentirà innanzitutto di rendere più veloce la creazione di applicazioni digitali in 5G, sfruttando al massimo lo sviluppo di servizi in tempo reali e l’automazione dei processi industriali. Il progetto Cloud 5G, targato Telco Cloud di Tim, vedrà la sinergia di diversi soggetti: da Google, che metterà a disposizioni le sue soluzioni Cloud, a Ericsson 5G Core Network, che ha messo la firma sull’attuale rete, e infine ad Automation con le sue tecnologie all’avanguardia.

Ma cerchiamo di fare un passo indietro e rispondere a una domanda, a beneficio di tutti, anche dei meno esperti.

A cosa serve, in breve, la rete Cloud 5G?

Servirà innanzitutto a ottimizzare i tempi di realizzazione dei servizi di rete, ottimizzare i costi, migliorare la protezione dei dati e accedere a una connessione con la latenza più bassa possibile, soprattutto in prossimità delle sedi delle aziende e in base alle particolari esigenze di ogni cliente. Tutte le aziende che vorranno avvalersi di servizi 5G e della sua connettività potranno grazie alla Cloud Network 5G accedere a una rete radio a banda ultra larga, quella che in gergo tecnico viene chiamata RAN, senza dover ricorrere, come in passato, alla costruzione fisica dell’infrastruttura delle rete core, che prima si faceva direttamente nei siti logistici o di produzione.

Tutto questo grazie all’alleanza che c’è tra TIM, che tutti conosciamo, e la Noovle SPA, nome invece sconosciuto ai più. Cerchiamo allora di dare qualche indicazione: la Noovle è una società che si propone come eccellenza made in Italy per il Cloud e l’Edge Computing. È tra i principali partner di Google Cloud nel mercato nostrano e ha come obiettivo quello di raggiungere il miliardo di euro di fatturato nel 2024, coronando una crescita annua del 20%.