Approvati i primi progetti per Parma Capitale italiana della Cultura 2020

425
parma città cultura

Il Comune di Parma entra nel vivo della preparazione del grande evento che vedrà il capoluogo come città della cultura nel 2020. Manca meno di un anno allo scoccare dell’ora X e oggi escono i primi esiti dei progetti prevenuti. Sono stati pubblicati gli esiti delle primissima selezione dei progetti che andranno a comporre il calendario dell’evento. Per Parma Capitale italiana della Cultura 2020 sono stati presentati 44 proposte, di cui 4 non sono state ammesse mentre 2 sono state ritenute non valutabili. Le proposte non idonee sono 21 e 17 hanno superato il primo vaglio.

I progetti idonei

La commissione giudicante ha approvato i progetti delle seguenti realtà: Associazione In Crescendo 75 anni + 25 anni = 100 bambini: educazione musicale precoce, metodo Suzuki e neuroni specchio; Associazione Your Music Lab Innovatorio Festival – Il Festival dell’Innovatorio di Musica; Circolo Culturale Reggio Ricama Parma-Reggio unite nel ricamo; Vita Activa AstroLab; Associazione Comuni Virtuosi Festival della Lentezza, Gruppo fotografico Color’s Light Colornophotolife; Associazione Culturale Alphacentauri Quadrilegio 2020; Diaroads La Grazia “L’alchimia Correggio e Parmigianino”; Associazione donne ambientaliste – Ada Onlus “Natura & Donna” La natura batte il tempo – mostra fotografica di Caterina Orzi; Associazione Oltreilponte per conto di Forum Interreligioso di Parma “4 ottobre” Dialogare insieme per una Società plurale e Solidale; Linda Vukaj Riccomini photografer Alchemic Journeys; On/Off Hackability@Parma; Parma Patchwork Club Verdi…note di colore; Energetica srl E- Food experience – Scopri la Food Valley alla guida di una Tesla, Bicinsieme Fiab Parma PedalArtParma2020; Fondazione Museo Glauco Lombardi Napoleone e le due imperatrici; Beulcke and Partners Francisco Goya: La maturazione di un genio.

I progetti selezionati sono tutti di carattere culturale e hanno lo scopo di ampliare il programma per Parma Capitale italiana della Cultura 2020, portando una maggiore espressione del territorio e delle realtà presenti. I progetti hanno tutti un carattere in linea con il dossier realizzato per la candidatura: “ Cultura batte tempo”. Sono tutte realtà che presentano un progetto culturale legato alla città di Parma, punto fermo per la cultura, dove sono attesi moltissimi turisti, partecipanti o anche semplici curiosi.

Per realizzare i progetti presentati, ci sarà il sostengo economico dell’amministrazione, in base a quanto alle pubblicazioni dl mese di novembre scorso.

Non saranno attributi punteggi o graduatorie con posizioni particolari, ma il criterio di valutazione riguarda solo all’attinenza con il tema dell’evento. Non ci sarà dunque una graduatoria, ma un elenco dei progetti valutati come idonei e non idonei.

Questi sono i risultati delle domande presentate entro il 31 gennaio, termine ultimo per presentare un progetto alla commissione. Per i progetti presentati tra il primo febbraio il 31 marzo (quindi il termine è ancora aperto), la commissione ne valuterà l’idoneità e pubblicherà i relativi risultati entro il 30 aprile.