6 ottobre: scatta la prima Domenica Ecologica a Parma

171
Domenica-ecologica-parma-6-ottobre

Dal 1° ottobre sono di nuovo attivi i blocchi antismog a Parma e con essi ricominciano anche le domeniche ecologiche, durante le quali saranno validi i divieti previsti per gli altri giorni della settimana. In queste giornate particolari (ne sono previste due al mese fino al 31 marzo 2020) si dovranno rispettare anche altre limitazioni, che hanno l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti in città.

La prima domenica ecologica della stagione cade proprio domani, 6 ottobre 2019. Conviene dunque informarsi a dovere, in modo da sapere quali sono i divieti da rispettare per evitare multe anche molto salate. Ricordiamo che questi provvedimenti, che rientrano nel PAIR (Piano Aria Integrato Regionale 2020) sono indispensabili per garantire un’aria più pulita agli stessi cittadini di Parma e delle altre città. I livelli di PM10 infatti, spesso e volentieri sopra alle soglie limite, sono pericolosi non solo per l’ambiente ma anche per la stessa salute delle persone che vivono in città. Vediamo nel dettaglio quali sono i divieti previsti in occasione delle domeniche ecologiche, che quindi dovranno essere rispettati anche il 6 ottobre.

Domenica ecologica: i limiti alla circolazione dei veicoli

In occasione della prima domenica ecologica della stagione, il 6 ottobre sono previste delle limitazioni al traffico dalle ore 8.30 alle ore 18.30 entro l’anello della tangenziale di Parma. Non potranno circolare liberamente i seguenti veicoli, considerati inquinanti:

  • Veicoli alimentati a benzina pre-Euro ed Euro 1;
  • Veicoli alimentati a diesel Euro 3 e precedenti;
  • Cicli e motocicli Pre-Euro.

Potranno invece circolare liberamente i seguenti veicoli, meno inquinanti:

  • Veicoli a benzina Euro 2 e superiori;
  • Veicoli Diesel Euro 4 e superiori;
  • Cicli e motocicli Euro 1 e superiori;
  • Veicoli elettrici o ibridi;
  • Veicoli alimentati a Gpl e metano.

Sono previste inoltre alcune deroghe per i seguenti veicoli, che potranno circolare anche durante la domenica ecologica:

  • Veicoli di persone che svolgono attività sanitarie;
  • Mezzi adibiti al trasporto di merci deperibili;
  • Veicoli con a bordo portatori di handicap;
  • Autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car pooling);
  • Veicoli di famiglia con una fascia Isee inferiore a 14.000 euro;
  • Veicoli diretti ad hotel ed alberghi;
  • Tutti gli altri veicoli espressamente indicati nell’ordinanza comunale (consultabile sul sito ufficiale del Comune di Parma).

Provvedimenti e sanzioni per i trasgressori

Rispettare i divieti previsti per le domeniche ecologiche e per i blocchi antismog è importante non solo per limitare l’inquinamento ambientale ma anche per assicurare a tutti i cittadini una migliore qualità dell’aria respirata ogni giorno. Per questo motivo sono tutti invitati caldamente a rispettare le limitazioni previste, perchè ne va della propria salute e di quella di tutta la comunità.

Chi dovesse trasgredire i divieti imposti durante la domeniche ecologiche andrebbe incontro ad una sanzione amministrativa pari a 164 euro, con la possibilità di una riduzione a 114,80 euro qualora la multa venisse pagata entro 5 giorni dalla notifica del verbale. Non rispettare i divieti quindi non conviene per molti motivi: non ne vale proprio la pena. Fortunatamente i parcheggi intorno all’anello delle tangenziali sono diversi quindi il disagio dovrebbe essere ridotto al minimo per i cittadini.

La qualità dell’aria incide sulla qualità della vita e questo non lo dobbiamo mai dimenticare.

Loading...